blank

Barcellona. Nell’emergenza il grande cuore di una città

L’emergenza coronavirus sta mettendo in difficoltà tante famiglie italiane. Nello spazio di poche settimane, alcuni nuclei sono rimasti senza una fonte di sostentamento. E, con le risorse che vanno esaurendosi, la situazione diventa davvero molto difficile. E’ in questa circostanza che Barcellona Pozzo di Gotto sta ancora una volta mostrando il suo grande cuore, la sua generosità. Se le parole di Papa Francesco da Piazza San Pietro suonano come un monito per l’umanità intera, nella città del Longano si era già attivata una rete di solidarietà non indifferente, messa in piedi dal mondo dell’associazionismo, del volontariato, oltre che dalle istituzioni municipali. E, tra queste iniziative, una in particolare è nata dalla voglia di fare di cittadini di buona volontà. Così è nato un gruppo Facebook. Lo hanno chiamato “uno per tutti… tutti per uno”. Un gruppo che già conta circa 270 membri che hanno avviato una rete solidale per aiutare il prossimo. Nella giornata di ieri, ben venti famiglie sono riuscite a ottenere aiuto dalla grande e attiva generosità dei componenti. E, sempre ieri, si è appreso sullo stesso gruppo del grande gesto di generosità di un ingegnere barcellonese residente in Piemonte. Il professionista ha deciso di donare 150 euro a settimana, adottando una famiglia in difficoltà con cinque bambini. “Certe cose di lasciano il segno nel cuore – ha commentato Antonio Fugazzotto, uno degli amministratori dello stesso gruppo social – abbiamo ancora speranza in un domani migliore”. E noi vogliamo essere convinti e sperare che sia proprio così. Per noi e per i nostri figli.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank