martedì, Settembre 22, 2020

Torrenova, contrasto all’epidemia di COVID-19 tra controlli e solidarietà

Sebbene gli uffici comunali siano stati chiusi al pubblico fino al 3 aprile con ordinanza sindacale 11 datata 08 marzo, con assicurazione dei servizi pubblici essenziali, quella di oggi è stata una mattinata davvero intesa al Comune di Torrenova, dove sono stati adottati numerosi provvedimenti, per contrastare la diffusione del coronavirus.

In collaborazione con l’Asp, è stata avviata la notifica a tutti i cittadini provenienti dalle zone rosse, dei provvedimenti di isolamento domiciliare e sono stati predisposti on line sul sito del comune i modelli di dichiarazione per l’emergenza Covid-19 per chi rientra dalle zone a rischio. E’ stata inviata anche una nota all’ASP richiedendo, urgentemente, l’elenco di tutti i soggetti residenti nel Comune di Torrenova che hanno comunicato il trasferimento dalle zone a rischio. Attivata una task force, con la polizia locale e la protezione civile comunale, coordinata dal Comandante della Polizia Municipale Calogero Olivieri che si occuperà del controllo del territorio e del rispetto delle ordinanze sindacali.

Particolare attenzione è stata infine, riservata alle le c.d. “fasce deboli” che potranno evitare spostamenti e contatti interpersonali, che in questo momento sono sconsigliati. Grazie all’attivazione di specifico servizio domiciliare gestito dalla protezione civile comunale, cittadini over 65 e le persone con disabilità potranno contattare il numero 347 01 58 143. I volontari si occuperanno dell’acquisto di beni di prima necessità e farmaci e li consegneranno al domicilio degli utenti.

Da oggi pomeriggio, infine, partirà l’attività di bandizzazione e il volantinaggio. con cui verranno pubblicizzate e spiegate le regole obbligatorie da seguire per chi proviene dalle zone a rischio.

“Stiamo cercando di mettere in campo con tutte le nostre forze tutte le misure atte a contenere la diffusione del virus” dichiara il sindaco Castrovinci “Ma senza la vostra collaborazione e il vostro senso civico non possiamo vincere questa difficile battaglia. Cerchiamo di limitare i contatti esterni e gli spostamenti se non necessari: confidiamo in voi” conclude.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp