Pronto Soccorso Sant'Agata
Il Pronto Soccorso di Sant'Agata di Militello

Coronavirus, un plauso ai medici impegnati in prima linea

Quella di ieri è stata una giornata di attesa anche a Barcellona Pozzo di Gotto, dove la notizia del tampone su un paziente di Sant’Agata Militello, risultato poi positivo al coronavirus, ha tenuto banco e destato qualche preoccupazione tra i più apprensivi. Nei giorni scorsi, all’Ospedale Cutroni Zodda, una tenda era stata collocata davanti al Pronto Soccorso per l’accoglienza dei casi sospetti e il relativo triage. Ieri subito all’opera è entrato il reparto di Malattie Infettive del nosocomio che ha operato in maniera eccellente, con estrema professionalità.

Personale medico e paramedico hanno gestito la situazione con scrupolo e coscienza. Nel day after in città si parla del primo caso di coronavirus in provincia, ma anche del secondo accertato a Messina su un paziente anziano. In questo momento ciascuno è chiamato a fare la sua parte. Intanto seguendo le regole del buonsenso e poi attenendosi al vademecum diffuso abbondantemente nei giorni scorsi dalle istituzioni preposte. Nessun allarmismo. Quello è sempre controproducente.

Allarmarsi non serve a nulla e non aiuta a combattere il virus. Basta attenersi alle disposizioni stabilite dai vari organi. E un ruolo importante, in questa situazione, dobbiamo recitarlo anche noi della stampa. In un momento così delicato siamo chiamati a informare la comunità in maniera precisa e puntuale. E soprattutto quanto più chiara possibile.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank