Allo Sciascia-Fermi di S.Agata, un incontro per parlare di Sicurezza in rete

400

Con l’obiettivo di rivolgersi ai più giovani per un uso consapevole delle tecnologie, il Lions Club di S.Agata Militello si è fatto promotore di un incontro dal nome “Interconnettiamoci… ma con la testa” che si è svolto nell’aula Magna dell’Istituto di istruzione superiore Sciascia-Fermi, con le classi seconde degli indirizzi scientifico, scienze applicate e classico.

Ai saluti iniziali la dirigente prof.ssa Maria Larissa Bollaci e il sindaco Bruno Mancuso. Di seguito sono intervenuti il presidente del Lions Club di S.Agata dott. Franco Di Maria, il delegato del Service dott. Giuseppe Iacono, il sociologo e docente universitario Francesco Pira, il vicequestore del commissariato di pubblica sicurezza dott. Gaetano Di Mauro, la giornalista e avvocato Francesca Alascia.

Durante la mattinata, il dott. Iacono ha presentato un Service nazionale che dà titolo all’incontro, che nasce per favorire una corretta navigazione dei ragazzi sul web, per metterli in guardia su fenomeni come pedofilia, bullismo, truffe, sul cosa fare e non fare sulla rete.

Subito dopo il sociologo Pira ha catturato l’attenzione degli studenti sui rischi che possono scaturire dal postare contenuti troppo privati o dall’esporre il proprio corpo, la superficialità con cui si pubblicano offese a rischio denuncia ed infine le “challenge” nonché le pericolose sfide lanciate sul nuovissimo social di origine cinese “Tik Tok”. Senza dimenticare il ruolo dei genitori, che spesso disconoscono la seconda vita virtuale dei figli.

Importante iniziativa che ha ricevuto molti consensi, è quella del progetto PON sul cyber bullismo, per rendere i cittadini consapevoli del tema ma anche per tendere una mano a tutti quegli studenti che si sentono esclusi e che subiscono vessazioni.