Messina: allarme in ospedale per ricovero del boss Matteo Messina Denaro, il Dna smentisce

16221
L'identikit di Matteo Messina Denaro

Momenti di tensione ieri mattina nell’ospedale Bonino Pulejo di Messina dove per qualche ora si è pensato che tra i pazienti ci fosse anche il boss latitante Matteo Messina Denaro.

Troppe le coincidenze: l’età, la provenienza (Castelvetrano), la corporatura, la situazione medica dell’uomo. Dopo un consulto tra di loro, alcuni infermieri hanno preso coraggio e hanno avvisato le autorità competenti. Immediatamente la Procura ha inviato i militari per prelevare un campione di Dna dall’uomo e per verificare se si trattasse davvero del capomafia. Ma non era lui. Insieme all’allarme è scattata la procedura di emergenza con la chiusura degli ingessi e delle uscite. Ingressi e uscite blindate e un elicottero a sorvolare la zona.