Accordo raggiunto: il “Merendino” va a Santa Lucia, al “Piccolo” il plesso di Forno

2806

Dopo tre giorni di botta e risposta, tra circolari, messaggi e note della Città Metropolitana, anche grazie alla mediazione esterna, le dirigenti degli istituti “Piccolo” e “Merendino” sono giunte ad un accordo.

La fumata bianca si è avuta nel tardo pomeriggio di ieri, dopo l’ennesimo confronto, in cui si è deciso che i due istituto non condivideranno nessun immobile: nel plesso di Contrada Santa Lucia sarà trasferito l’intero istituto “Merendino”, con gli indirizzi Ipaa e Odontotecnico che tornano nel plesso in cui erano stati realizzati la serra e il laboratorio, la Ragioneria e il Geometra (i quali laboratori verranno trasferiti a spese della Città Metropolitana). Il Liceo “Piccolo” avrà invece a disposizione l’immobile di via Torrente Forno, lasciato libero dal Merendino, per il Liceo Artistico e le altre classi in esubero, cioè quegli alunni per cui non sono disponibili aule nella sede centrale di via Consolare Antica.

Questo, almeno sulla carta e fino a questo momento, l’accordo tra le dirigenti scolastiche dei due istituti superiori, che scongiura l’ipotesi dei doppi turni e che dovrà essere approvato e ratificato dalla Città Metropolitana di Messina.
Orario pomeridiano che, provocando enormi disagi negli spostamenti per i tanti studenti che provengono dai paesi dell’entroterra dei Nebrodi, aveva già sollevato le proteste di alunni e genitori.

Intanto, anche allo scopo di concedere un po’ di tempo per espletare le pratiche burocratiche, il sindaco di Capo d’Orlando ha fissato, per le giornate di lunedì e martedì, la disinfestazione dei tre plessi scolastici. Prima però, lunedì mattina, i tecnici della Città Metropolitana verificheranno la fattibilità e i costi dei trasferimenti, e già da mercoledì i ragazzi dovrebbero andare a scuola, ognuno nel suo plesso.  Già oggi invece nessuno è dovuto andare a scuola in orario pomeridiano: al Liceo Piccolo si è svolta l’assemblea degli studenti, mentre gli alunni del Merendino hanno svolto regolarmente lezione nei plessi di Via Torrente Forno e Santa Lucia.