Trasporto disabili, sei comuni della Valle dell’Halaesa scrivono a De Luca

204
L’anno scolastico non è iniziato sotto i migliori auspici per numerose famiglie di alunni disabili residenti nel territorio dei Nebrodi a causa della gara d’appalto indetta dalla Città Metropolitana di Messina lo scorso mese d’agosto che è andata deserta; nello specifico quella riguardante la zona 1. Di seguito il comunicato integrale sottoscritto dai Presidenti dei consigli comunali dei Comuni ricadenti nel territorio della Valle dell’Halaesa ed inviato al Sindaco di Messina, on. Cateno De Luca.
Tutto ciò genera forti preoccupazioni perché tanti genitori avranno serie difficoltà ad accompagnare i propri figli a scuola e quindi , in questa maniera, gli alunni in questione verrebbero penalizzati nel loro diritto allo studio.
A quanto sembra, nessuna ditta di trasporto è interessata a gestire il servizio in questa zona con le pesanti ricadute anche a livello occupazionale perché anche in altre famiglie si consumerà il dramma della mancanza di lavoro.
Teniamo ad evidenziare che già lo scorso anno , il nostro territorio ha subito disagi per queste problematiche.
Chi Le scrive , confida nel suo buon senso e nella piena volontà a risolvere tale questione che è motivo di preoccupazione anche per chi come noi rappresenta le Istituzioni e quindi cerca di garantire i principali servizi a tutta la popolazione.
In attesa di un suo cortese riscontro, le inviamo cordiali saluti.”
Gianfranco Gentile (Presidente del Consiglio di Pettineo)
Marila Re  (Presidente del Consiglio Comunale di Santo Stefano di Camastra)
Soccorso Stimolo (Presidente del Consiglio Comunale di Castel di Lucio)
Filippo Togaro (Presidente del Consiglio Comunale di Reitano)
Paolo Barbera (Presidente del Consiglio Comunale di Tusa)
Angela Marinaro (Presidente del Consiglio Comunale di Motta D’Affermo)