Tindari Festival, presentazione del restauro del “Liber Rubeus”

140

Si svolgerà sabato alle 11, alla Villa Pisani di Patti Marina, l’evento “Il Liber Rubeus e il suo restauro”, durante il quale verrà esposta al pubblico la versione restaurata del “Libro Rosso”.

Al vernissage, che rientra nell’ambito della 63° edizione del Tindari Festival, diretta da Anna Ricciardi, interverranno il professor Andrea Romano dell’Università degli Studi di Messina e padre Mariano Colletta di Officine della Memoria, mentre a moderare l’incontro sarà Agostina Passantino. Il “Libro Rosso” è un manoscritto che custodisce importanti documenti e diversi carteggi. La raccolta è aperta da una pergamena raffigurante lo stemma municipale e contiene privilegi, concessioni, capitoli, consuetudini, giuramenti di vescovi, sentenze e titoli che interessavano la città. Il più antico documento  trascritto in copia è un privilegio del re Ruggero alla città di Messina, datato 5 maggio 1129. La ricostruzione del manoscritto ha previsto anche la sostituzione della copertina e il restauro della famosa lettera scritta Il 18 gennaio 1861 da Giuseppe Garibaldi e indirizzata all’allora sindaco della città, Giovan Battista Natoli Calcagno, in cui si ringraziavano i pattesi per  la generosa accoglienza ricevuta. Oltre al Liber Rubeus saranno inoltre esposti, tra l’altro, i volumi dell’archivio storico di Patti dal 1579 e al 1845 circa. Curatrice della mostra è Maria Letizia, con la collaborazione del personale della biblioteca comunale di Villa Pisani.