Castell'Umberto, arrestati perchè hanno cercato di rubare carburante

3176

Ieri notte a Castell’Umberto i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sant’Agata Militello e quelli della stazione di Tortorici hanno arrestato due giovani e deferito un minore alla procura della repubblica per i minorenni,  ritenuti responsabili di tentato furto aggravato di carburante.
I militari dell’Arma hanno sorpreso i tre in un deposito di attrezzi e veicoli di proprietà di un impresa edile di Tortorici, mentre tentavano di asportare del carburante dai mezzi meccanici custoditi all’interno. Due di loro sono stati subito bloccati dai carabinieri, mentre il terzo, che si era dato alla fuga, è stato poco dopo rintracciato a San Salvatore di Fitalia (ME). I due maggiorenni, G.M.A. 29enne e B.S.A. 21enne, sono stati arrestati per tentato furto aggravato. Il 17enne, con la stessa accusa, è stato denunciato alla procura della repubblica per i minorenni di Messina. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.
Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Merì, in attuazione di ordine di carcerazione emesso dalla procura della repubblica di Barcellona, hanno arrestato D.S. 62enne, di Merì. I militari dell’Arma lo hanno rintracciato ed arrestato poiché deve espiare la pena di 7 mesi di reclusione in quanto condannato per rissa per fatti accaduti nel 2009 e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro per una vicenda del 2013. Si tratta di due distinti episodi  verificatisi a Merì. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.