Falcone, sequestro di un’area comunale di 700 metri quadrati

671

Nella mattinata di ieri i carabinieri della Stazione di Falcone hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal Tribunale di Patti su richiesta del sostituto procuratore della repubblica di Patti, Alice Parialò, nei confronti di un 36enne del luogo, ritenuto responsabile di occupazione abusiva di area comunale.

Il provvedimento scaturisce dall’attività investigativa svolta dal febbraio 2019 dai carabinieri della Stazione di Falcone, che ha permesso di accertare come l’uomo aveva abusivamente occupato un’area di 700 metri quadrati nella frazione Belvedere e di proprietà del comune di Falcone, utilizzandola quale deposito di veicoli e di altra attrezzatura. Sullo stesso terreno l’uomo aveva inoltre realizzato un manufatto in legno, anch’esso risultato abusivo. L’area sottoposta a sequestro è stata affidata al comandante della polizia municipale del comune di Falcone, in qualità di rappresentante dell’ente locale proprietario.