Home Cronaca Disposto l'accesso ispettivo in due lotti della "Santo Stefano di Camastra-Gela"

Disposto l’accesso ispettivo in due lotti della “Santo Stefano di Camastra-Gela”

- Advertisement -

Disposto un accesso ispettivo in un cantiere di Mistretta, riguardante due lotti della strada statale 117 centrale sicula – itinerario nord-sud – Santo Stefano di Camastra-Gela.

E’ stato eseguito nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche; è stato il locale “Gruppo Interforze” – istituito presso l’ufficio territoriale del governo di Messina, presieduto da un viceprefetto e formato da ufficiali e funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza di Messina, coadiuvati dalla direzione territoriale del lavoro e del provveditorato opere pubbliche – a dare esecuzione al decreto in virtù del quale il Prefetto di Messina ha disposto l’accesso ispettivo presso il cantiere di Mistretta. Il controllo – eseguito sotto il coordinamento del personale della sezione operativa Dia di Messina – ha riguardato i “lavori di ammodernamento e sistemazione della  strada statale 117 centrale sicula lotto B4/A-  itinerario Nord-Sud Santo Stefano di Camastra – Gela – del tratto compreso tra il km 25+000 ed il km 32+000 lotto B4/a””, rientranti in un appalto bandito dall’Anas spa. L’accesso al cantiere – effettuato in maniera tale da non ostacolare, per quanto possibile, la normale attività del cantiere stesso – ha la finalità di controllare l’impresa esecutrice dei lavori, i cui rapporti contrattuali di fornitura, nolo ed eventualmente subappalto, nonché le maestranze identificate ed i mezzi d’opera individuati, saranno oggetto di accertamenti e riscontri al fine di rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione del “Gruppo Interforze”, eventuali criticità.

- Advertisement -

Più lette della settimana