Tusa, insediata la consulta cittadina

905

 

Con lo svolgimento del suo primo consiglio, si è insediata la nuova consulta cittadina di Tusa, che avrà la stessa durata in carica dell’attuale amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Miceli.

 

A presiedere tale consesso è stata designata l’architetto Cettina Genovese, la quale, nel suo discorso di insediamento, si è così pronunciata: “Nello svolgere questo incarico mi aspetto da ogni consigliere e non solo, l’appoggio per eseguire al meglio questo compito, i miei primi doveri nel presiedere questa assemblea saranno quelli della collaborazione dell’equilibrio e dell’imparzialitàUn dialogo collaborativo e costruttivo tra consulta, consiglio comunale e amministrazione per realizzare in modo trasparente e proficuo quello che i cittadini si aspettano da noi. Infine rivolgo un augurio a tutti i consiglieri, che sia questa assemblea un luogo di crescita culturale, sociale che ha come collante l’amicizia.”

La consulta cittadina di Tusa è un organo istituito con la finalità di realizzare una azione congiunta tra il comune e la realtà sociale volta a perseguire al meglio gli interessi della collettività attraverso l’elaborazione di proposte e/o iniziative sociali, culturali ed economiche, ritenute importanti dalla collettività. Dura in carica cinque anni ed è composto da un presidente e da un consigliere per ogni area tematica. Nel caso della consulta di Tusa, questi i consiglieri distinti per aree tematiche:

  • Area agricoltura e zootecnia – Mauro Miceli
  • area pesca – Aldo Re
  • area imprenditoriale, commerciale ed artigianale – Marianna Franco
  • Area istruzione – Enza Di Gangi
  • area arte e territorio – Massimo Raimondi
  • area eventi e festeggiamenti – Tindara Dora Piscitello
  • area giovani – Vincenzo Grillo 
  • area religione – Rosaria Testa
  • area sport e tempo libero – Giuseppe Gentilia
  • area volontariato – Domenica Patti
  • area turismo – Antonio Lo Cascio
  • area pensionati – Massimiliano Ammirata
  • area sanità – Santa Giaimi

Il consigliere Aldo Re, alla sua seconda esperienza nel settore pesca della consulta, in un breve intervento, si è detto rammaricato della quasi totale scomparsa della pesca e dei pescatori a Castel di Tusa e si è augurato che l’amministrazione comunale intervenga con delle iniziative concrete in favore del settore per tentarne il rilancio, anche indirizzandosi al turismo del mare. Infine il sindaco Luigi Miceli ed il presidente del consiglio comunale Paolo Barbera, entrambi presenti all’insediamento della consulta, si sono augurati una proficua collaborazione tra tutte le istituzioni comunali, al fine di creare una sinergia che nei prossimi 5 anni possa contribuire allo sviluppo di tutta la collettività di Tusa.