Notte fonda in serie D, in eccellenza brilla il Terme Vigliatore

1207

Una domenica tutt’altro che esaltante per le tre messinesi impegnate nel girone I del campionato di Serie D che tornano a casa con le pive nel sacco e un bagaglio di rammarico.

Igea Virtus, Acr Messina e Città di Messina, tutte sconfitte, vivono una situazione di classifica drammatica e la stretta necessità di dare una sterzata al proprio campionato in cerca quantomeno dell’obiettivo salvezza. Proprio l’Igea Virtus, piegata a Roccella Jonica da un gol di Cordova al 20′, finisce all’ultimo posto in compagnia della Rotonda a quota sei punti. E domenica arriva il derby con l’Acireale, quart’ultimo. Penultimo è l’Acr Messina che di punti ne ha otto e che ieri ha ceduto la posta in palio al Portici nella cornice del Franco Scoglio. Infine il Città, terz’ultimo, che di punti ne ha 9 e che è stato sconfitto per 2-0 dal Marsala. Insomma, l’inversione di tendenza è quantomeno auspicabile in tempi brevissimi. In Eccellenza girone A, pareggio a reti inviolate tra Sant’Agata e Parmonval con i biancazzurri che rimangono solidamente al terzo posto. Nel girone B, pirotecnico 3-3 tra Milazzo e Camaro con i messinesi che viaggiano a soli due punti dalla vetta occupata da Biancavilla e Palazzolo. Il Terme Vigliatore regola per 2-0 l’Atletico Catania, mentre la Jonica fa 1-1 in casa della San Pio X.