Patti, si incontra la Polisportiva del 1999

930

I protagonisti della Polisportiva Patti che, allenata da Nicola Trimarchi, conquistarono la promozione nell’allora Cnd nella stagione 1995/96, si sono ritrovati grazie all’iniziativa dell’infaticabile Pippo Testa, che di quella società era dirigente, ieri alle ore 19, al campo di Antonio Cappadona, in contrada Galice, per un revival di quella splendida avventura. E’ stata l’occasione per aprire lo scrigno dei ricordi e per incontrarsi e “raccontarsi”, con gli ovvii mutamenti fisici (sono trascorsi 22 anni). C’è chi è rimasto nel mondo del calcio, magari come allenatore, chi ha seguito tutt’altra strada, ma per tutti sarà indubbiamente una forte emozione, oltre che un grandissimo piacere, ritrovarsi. Nella stagione ‘95/’96, la squadra pattese si piazzò seconda, nel girone A del campionato di Eccellenza (per la prima volta si assegnavano 3 punti per la vittoria), con 61 punti, alle spalle dell’Orlandina, per poi conquistare la promozione negli spareggi contro il Vittoria (successo 2-1 all’’andata e pari, al ritorno, 0-0, in terra ragusana) e la Pro Cisterna (0-0 in terra laziale e 5-4 dopo i rigori – gol decisivo di Paky Tramontana – nella sfida dell’apoteosi giocata a Gliaca di Piraino il 20 giugno 1996). I protagonisti di quella pagina eccezionale dello sport pattese daranno vita ad una partitella contro la Nuova Rinascita, attuale “rappresentante”  del calcio locale in Prima Categoria. A parte il bomber Papa, Magistro e Currò, assenti per impegni personali, tutti gli altri splendidi artefici della promozione erano presenti, da Giuttari a Caccamo, da Perdichizzi a Pino, Nardi, Granata, Maiorana, Giordano, Accetta, Giarrizzo, Accordino, Paky Tramontana, Capodici, Spinella, Scarbaci, Barbitta, Parlavecchio, Carmelo Tramontana e Creazzo. Presenti anche l’allenatore Trimarchi, il presidentissimo Nunzio Sangiorgio (il copresidente era Pippo Musmeci), il segretario Gaetano Sangiorgio, e, ovviamente, Pippo Testa.