Reati ambientali, sequestrato un autolavaggio nel territorio di Mirto

1623

Una serie di controlli di carattere ambientale sono stati compiuti dai poliziotti del commissariato di Capo d’Orlando, coordinati dal dirigente Carmelo Alioto e dal sostituto commissario Salvatore Ceraolo Spurio.
Con la collaborazione del personale dell’Arpa di Messina è stato individuato una scarico abusivo di reflui in un’area vicina ad un deposito di carburanti a Mirto. I poliziotti hanno raggiunto la strada Rocca di Capri Leone-Due Fiumare, in un’area adibita anche alla rivendita di pneumatici ed autolavaggio. L’attività, secondo le contestazioni della polizia, veniva effettuata senza autorizzazione riguardo allo scarico dei reflui. Questi finivano in un canale limitrofo all’area ed in parte nel terreno. Si è dunque proceduto al sequestro preventivo di tutta l’area ed il titolare è stato segnalato alla procura della repubblica di Patti, per violazione del decreto che regola le norme in materia ambientale e nello specifico gli scarichi di acque reflue industriali.
Foto di repertorio