Barcellona, dai servizi sociali al carcere per stalking

Era già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali per numerose condotte di maltrattamento ai danni dell’ex convivente; nonostante questo ha proseguito nei suoi comportamenti.

Per questo motivo i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Barcellona hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un trentasettenne barcellonese; è accusato di atti persecutori nei confronti dell’ex compagna. La misura cautelare è stata richiesta dal sostituto procuratore della repubblica di Barcellona Federica Paiola ed il gip del tribunale di Barcellona ha emesso il provvedimento restrittivo. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto a Gazzi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank