Silenzio, si vota!

675

Conclusi i comizi finali, è scattato alla mezzanotte di oggi il silenzio elettorale per le amministrative di domani, e si prepara la costituzione dei seggi elettorali.

Sono 290.564 elettori dei 36 comuni ricadenti nel territorio della città metropolitana di Messina chiamati ad eleggere sindaco e consiglio comunale, di cui 196.911, nella sola città ex capoluogo di provincia. Si voterà dalle 7 alle 23 di domani, domenica 10 giugno e alla chiusura delle operazioni di voto, seguirà senza interruzione, lo scrutinio ad oltranza, fino alla determinazione dei risultati definitivi per l’elezione di sindaco e Consiglio comunale e dei Consigli Circoscrizionali (in questo caso si potrebbe slittare a lunedì mattina.
Nel capoluogo a sfidare l’uscente Accorinti, ci sono Barrile, Bramanti, De Luca, Saitta, Sciacca e Trischitta per un sfida serrata. Per la zona Tirrenica e dei Peloritani, si voterà per rinnovare il consiglio comunale e il sindaco a  Fondachelli Fantina, dove si affronteranno Marco Pettinato e Pierpoalo Intelisano. Lotta a due anche a Gualtieri Sicaminò  tra Mimmo Previti e Santina Bitto ed a Monforte San Giorgio, dove se la vedranno Giuseppe Mento e l’uscente Giuseppe Cannistà;  a Pace del Mela, sfida a tre tra Mario la Malfa, Santina Pandolfo e Carlo De Gaetano; a San Filippo del Mela, si confronteranno in quattro, Carmelo Fiorello, Alessandro Picciolo, Gianni Pino e Ferdinando Vento;  per Santa Lucia del Mela, in corsa Elisabetta Lombardo, Matteo Sciotto e Giuseppe Bella. Terme Vigliatore dovrà scegliere tra la continuità, rappresentata da Domenico Munafò e il cambiamento, votando Angelo Sottile. Per i Nebrodi si vota a Castell’Umberto, dove l’uscente Vincenzo Lionetto Civa difende la carica di sindaco da Veronica Armeli; a Floresta con Antonio Stroscio e Antonino Cappadona; a  Frazzanò dove Gino di Pane, che ha concluso il mandato, dovrà confrontarsi con il precedente sindaco Antonino Carcione, forte del mandato dal 2003 al 2013. Si vota a Militello Rosmarino, con Salvatore Riotta che dovrà tenere testa a Tersa Travaglia Cicirello. A Montagnareale, Rosario Sidoti, fratello dell’uscente Anna, concorre con Nunzio Pontillo; a Reitano l’uscente Salvatore Villardita dovrà resistere all’attacco di Pietro Puleo. Corsa a tre a San Fratello tra Salvatore Mangione, Salvatore Sidoti Pinto e Giuseppe Ricca e anche a Tripi con Francesco Gatto, Michele Lemmo e Giuseppe Panasiti. Per Tusa Luigi Miceli, simbolo di continuità con l’amministrazione Tusdisca, concorre con Tindara Tita, mentre Ucria vede in corsa Giuseppe Lembo, Enzo Crisà e Jamira Conti Papuzza.

Infine, altissima attesa per i risultati a Agata di Militello, dove 11.400 elettori dovranno scegliere tra l’uscente Carmelo Sottile e l’ex senatore Bruno Mancuso.