barcellona

Barcellona, petizione dei 5 stelle per ridurre i costi della politica locale

La politica locale riduca i suoi costi, anziché chiedere continui sacrifici ai cittadini in un momento difficile. Una petizione popolare con 500 firme è stata presentata a Palazzo Longano, promossa dal meetup Cinquestelle, “Barcellona in Movimento”.

La petizione, ai sensi dell’articolo 57 dello Statuto Comunale, si concentra sulle commissioni consiliari e sulle indennità di carica di sindaco e assessori. In merito alle commissioni consiliari, la petizione chiede in primis che venga introdotto lo streaming, in modo da rendere partecipi i cittadini su quanto accade durante le stesse. Richiesta anche l’introduzione della durata minima e l’erogazione del gettone di presenza soltanto in caso di raggiungimento del numero legale. Riguardo alle indennità di carica di sindaco e assessori, Barcellona in Movimento chiede che le stesse vengano ridotte in un’ottica di equità sociale, visti i continui sacrifici richiesti ai cittadini e viste le precarie condizioni economiche delle casse comunali. La raccolta firme è iniziata lo scorso mese di giugno e fu sospesa durante le elezioni Regionali e Nazionali – spiega il meetup – per evitare polemiche e possibili speculazioni politiche. Gli attivisti affermano che, durante i banchetti di raccolta, sono state tantissime le persone che hanno manifestato felicità per l’iniziativa. Anche per questo sperano che la petizione possa essere presa in considerazione dall’Amministrazione Comunale. Annunciano inoltre che si impegneranno a seguire con attenzione l’evoluzione degli eventi, tenendo informati i cittadini.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank