Gioiosa Marea, proposta la videosorveglianza del territorio comunale

161

La giunta municipale di Gioiosa Marea ha approvato, con delibera dello scorso 27 febbraio, lo schema di regolamento comunale, composto da 25 articoli, per l’utilizzazione e la gestione del sistema di videosorveglianza sul territorio del Comune.

È intenzione infatti dell’esecutivo guidato dal sindaco Ignazio Spanò, avviare il servizio per finalità istituzionali quali l’attivazione di uno strumento attivo di Protezione Civile, la rilevazione di dati anonimi per l’analisi e la vigilanza dei flussi di traffico e per la predisposizione di relativi piani comunali, la prevenzione di eventuali atti di vandalismo o danneggiamento agli immobili ed in particolare al patrimonio comunale, ma anche di atti di disturbo alla quiete pubblica e di episodi di microcriminalità e tutela della sicurezza urbana, il controllo in materia di abbandono di rifiuti, la sorveglianza  di determinate aree tutelando in tal modo coloro che più necessitano di attenzione e, infine, la disponibilità tempestiva di immagini all’Ufficio di Polizia Municipale, come strumento di prevenzione e di razionalizzazione dell’azione di tutte le forze dell’ordine sul territorio del Comune. Per poter entrare in vigore, lo schema di regolamento dovrà adesso passare al vaglio del consiglio comunale.