Stamani l’autopsia sul corpo di Chiara Foti. La sorella in terapia intensiva

8205

Lotta ancora tra la vita e la morte la giovane Elisa, 16enne, gravemente ferita nell’incidente stradale di Sabato notte a Tortorici, nel quale ha perso la vita la sorella Chiara Foti Randazzese. La giovane è ricoverata in terapia intensiva al Policlinico di Messina dove già sabato è stata sottoposta d un delicato intervento chirurgico alla colonna vertebrale. I medici tengono riservata la prognosi in attesa di capire come l’organismo della ragazza reagirà. Intanto Tortorici e l’intera comunità dei Nebrodi restano sgomenti per il terribile incidente. Chiara Foti aveva appena 19 anni, si era diplomata lo scorso anno al Liceo linguistico e si era iscritta alla facoltà di Psicologia. Oggi all’ospedale di Patti il medico legale nominato dalla procura eseguirà l’autopsia sul cadavere della giovane morta sul colpo nel terribile volo da una decina di metri.  L’esito dell’esame servirà probabilmente a capire se la giovane che si trovava alla guida della Fiat Multipla abbia o meno accusato un malore che ha quindi causato la perdita del controllo e l’uscita di strada.  Sulla dinamica dell’incidente comunque ancora molto è da chiarire. Di certo si sa che i tre giovani, insieme alle due sorelle c’era anche il fidanzato 21enne della vittima, rimasto ferito in modo non grave e ricoverato  all’ospedale di Sant’Agata Militello, avevano trascorso la serata  in compagnia degli amici in un locale dove era stata organizzata una festa da ballo, nella notte del Santo patrono, San Sebastiano. Poco dopo l’una, l’auto con a bordo i tre giovani è giunta sul ponte del viadotto Franchina, ha sfondato la ringhiera ed è precipitata giù finendo nel greto del torrente. Subito dopo l’esecuzione dell’autopsia il corpo di Chiara sarà restituito alla famiglia per la celebrazione dei funerali.