domenica, Luglio 14, 2024

Messina: l’Area dello Stretto tra “Scilla e Cariddi”, al centro della seconda edizione di Meet 2024

meet 7

Due città che vivono sullo Stretto, Messina e Reggio Calabria, hanno condiviso una visione di fare turismo considerando centro focale, scenari turistici, culturali, enogastronomiche unici al mondo. Un protocollo d’intesa con una visione strategica che mira ad organizzare iniziative congiunte di promozione turistica per l’area dello Stretto.blank

Inaugurata a Messina la seconda edizione del Meeting del Turismo sullo Stretto alla presenza del sindaco di Messina Federico Basile insieme agli assessori Vincenzo Caruso e Massimo Finocchiaro, del delegato al turismo del comune di Reggio Calabria Giovanni Latella, dell’assessore al Turismo della Regione Siciliana Elvira Amata, del presidente della Camera di Commercio di Messina Ivo Blandina, del rappresentante della Commissione Europea Alberto D’Alessandro e Antonio Ranieri commissario dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto.blank

Con loro tantissimi buyers internazionali e specialisti del settore turistico che hanno accolto l’invito di vivere le bellezze dello Stretto affascinati dal mito di “Scilla e Cariddi”, navigare sulla “Rotta di Ulisse”, affacciarsi sulle meravigliose “Terrazze dello Stretto”, gustare i prodotti enogastronomici, identità di un territorio variegato e diversificato apprezzato per la sua unicità. Importante l’accordo raggiunto con la compagnia aerea Ryanair, partner del Meet che, insieme agli operatori turistici, proporranno pacchetti interessanti per consentire un flusso turistico europeo ed internazionale.blank

Ai buyer, i rappresentanti istituzionali delle due città, proporranno percorsi turistici che mettano in evidenza le caratteristiche salienti relative al comparto turistico e, incontri mirati con aziende che operano nel comparto turistico e commerciale in modo da poter “esportare”, in maniera mirata, storia, cultura, paesaggi, enogastronomia, ed altre attività che i turisti possono intraprendere e praticare in riva allo Stretto.

Dal 23 al 26 giugno sarà Messina a guidare i buyrs mentre dal 27 al 29 il testimone passerà alla città di Reggio Calabria.blank

L’assessora al Turismo della Regione Siciliana Elvira Amata ha voluto sottolineare “l’importanza del lavoro sinergico portato avanti dalle due amministrazioni ma soprattutto, la visione strategica che tende a valorizzare un territorio contraddistinto da elementi culturali e paesaggistici unici al mondo”.blank

Questa iniziative, ha proseguito l’assessora Amata, “sono in linea con quanto sta portando avanti la Regione Siciliana e cioè, valorizzare le specificità di un’isola abbracciata dal mare fonte di vita sia per la popolazione ma anche, per le specie animali che vivificano in un territorio ricco di biodiversità”.blank

Un progetto, ha sottolineato il sindaco Federico Basile che “intende evidenziare un’area dello Stretto che trasuda di cultura, storia, elementi paesaggistici, eccellenze enogastronomiche e clima che non è eguali”. Ancora, ha proseguito Basile, “i turisti potranno utilizzare i tre porti turistici adeguatamente attrezzati; ruolo importante sarà rivestito dagli operatori commerciali i quali, si stanno attrezzando per essere accoglienti, competitivi e offrire servizi in linea con gli standard internazionali”.blank

Significativa la testimonianza di Alberto D’Alessandro in rappresentanza della Commissione Europea che ha colto “l’importanza di questa iniziativa che consentirà di aprire scenari molto interessanti ai cittadini europei i quali desiderano conoscere ed appropriarsi della cultura, e della vita di un’area unica al mondo”.blank

L’Assessore al Turismo del comune di Messina Enzo Caruso ha voluto sottolineare che “la prima edizione del Meet è servita per porre le basi sulle quali costruire itinerari culturali, turistici, paesaggistici con una visione molto più ampia ed al passo con i tempi in cui, l’Area dello Stretto assuma un ruolo centrale”. Caruso ha espresso “la sua convinta fiducia in questa iniziativa perché. già da qualche tempo, influencer italiani e stranieri hanno “esportato” una immagine di territorio pronto per competere con i circuiti nazionali ed internazionali grazie alla qualità delle proposte di alto livello in diversi settori”.blank

Infine, il delegato per il turismo della città di Reggio Calabria Giovanni Latella ha messo in evidenza “l’unicità del protocollo d’intesa sottoscritto tra le due città che insistono nell’Area dello Stretto, che consentirà di portare avanti un’attività sinergica che valorizzi le due identità per attirare i turisti sia nazionali che internazionali”.blank

I presupposti e le aspettative sono tante, gli sforzi che le due città metropolitane hanno profuso fanno ben sperare; siamo convinti che un’opportunità del genere debba trovare accoglienza tra gli imprenditori i quali, dovranno dimostrare coraggio e lungimiranza nel saper investire non solo su un’idea progettuale ma, su una realtà rappresentata dalla bellezza dell’Area dello Stretto.blank

Facebook
Twitter
WhatsApp