sabato, Luglio 13, 2024
  • blank

Falcone: non aveva accettato il licenziamento, molestando la datrice di lavoro

foto repertorio CC Falcone

Atti persecutori nei confronti della ex datrice di lavoro. Sulla base di questa accusa ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Falcone hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere a carico di un uomo di 25 anni.

L’ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Patti, su richiesta della Procura della Repubblica di Patti, guidata dal procuratore capo Angelo Vittorio Cavallo ed il 25enne è stato condotto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.

I carabinieri della stazione di Falcone si sono attivati a seguito di una querela presentata da una donna, che ha permesso ai militari di documentare i comportanti del venticinquenne; da qui il sostituto procuratore della repubblica di Patti Antonietta Ardizzone ha richiesto l’applicazione della misura cautelare personale in carcere.

Secondo l’accusa l’uomo, non avendo accettato la scelta della datrice di lavoro di licenziarlo, aveva cominciato a molestarla tanto che la donna ha cominciato a temere per l’incolumità propria e dei propri congiunti. In più occasioni l’uomo si è appostato all’ interno ed all’esterno del locale, importunando ed intimorendo clienti e dipendenti presenti.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp