martedì, Giugno 18, 2024

Acquedolci – Grotta di San Teodoro: il 18 maggio convegno per conoscere i risultati delle ultime ricerche antropologiche

grotta san teodoro locandina

Parlare della Grotta di San Teodoro, delle sue caratteristiche geologiche, dei risultati ottenuti nel corso delle campagne di studio archeologico recentemente effettuate e di alcune proposte per la promozione e la fruizione del sito, con il fine di far conoscere e mettere in evidenza le potenzialità del patrimonio storico-culturale di Acquedolci.

Questo l’obiettivo della Pro Loco Acquedolci APS, che per il secondo anno consecutivo organizza un convegno di studi sulla grotta San Teodoro, in collaborazione con il Comune di Acquedolci e l’Ente Parco dei Nebrodi, che ha inserito l’evento nel calendario della settimana dei Parchi.

L’incontro dal titolo “Storie della Grotta di San Teodoro” si svolgerà sabato 18 maggio alle 16, nell’aula consiliare del comune di Acquedolci.

Focus sull’importante geosito paleontologico, che da tre anni è oggetto di studio dell’equipe scientifica del professore Luca Sìneo, professore ordinario di antropologia dell’Università di Palermo e presidente dell’Associazione Antropologica Italiana che durante il convegno mostrerà gli importanti risultati delle ultime ricerche ottenuti nelle campagne precedenti e in particolare nell’ultima. Il dott. Gerlando Vita, geologo specializzato in archeometria e cultore della materia dell’Università di Palermo, interverrà sul sito e gli scavi relativamente alla stratigrafia, ai materiali e ad alcuni ritrovamenti, mentre il dott. Francesco Savarino, archeoinformatico e dottore di ricerca dell’Università di Firenze, relazionerà sulle moderne tecniche di rilievo e studio utilizzate lo scorso anno, illustrando i risultati ottenuti.

Relazione iniziale sull’importanza dei geositi e della grotta in quanto tale e le sue peculiarità all’interno dei paesaggi del Parco dei Nebrodi, affidata, invece, al dott. Michele Orifici, geologo e vice Presidente della SIGEA APS.

Inoltre nel corso dell’evento la docente di Scienze Naturali Lucia Salerno, proponente e tutor del progetto PNRR “Alla scoperta di Thea. Dal presente al passato”, che si sta realizzando all’’Istituto d’Istruzione Superiore “Sciascia Fermi” di Sant’Agata di Militello e l’esperta Sara Natoli – archeologa professionista e consigliere della Confederazione Italiana Archeologi – parleranno del lavoro che permetterà a un nutrito gruppo di studenti di partecipare alla campagna di scavi del prossimo mese di luglio, grazie a una convenzione con il Parco Archeologico del Tindari.

Il convegno è stato inserito anche tra gli eventi del “Maggio del libri 2024” e il prof. Valerio Agnesi, già Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare dell’Università di Palermo e del Museo Geologico “Gaetano Giorgio Gemmellaro”, discuterà con i partecipanti di alcune storie contenute nel suo libro “Miti e leggende della geologia in Sicilia, con la lettura di alcuni brani, affidata alla voce narrante di Alberto Pioppo della “Compagnia dei Giovani di San Giovanni La Punta.

Gli interventi verranno introdotti e moderati da Ciro Artale, presidente dell’associazione.

Alla realizzazione del convegno hanno dato il loro contributo: CIA confederazione Italia Archeologi; SIGEA Società Italiana di geologia Ambientale APS; UNPLI Comitato Provinciale di Messina; Rotary Club di S. Agata di Militello, SiciliaAntica Capo d’Orlando; Ranger International ODV;

Facebook
Twitter
WhatsApp