lunedì, Giugno 17, 2024

“La siccità per fortuna ha colpito il Sud e la Sicilia in particolare”, così il Ministro Lollobrigida al Question Time

Foto pagina Facebook Francesco Lollobrigida
Foto pagina Facebook Francesco Lollobrigida

“Per fortuna quest’anno la siccità ha colpito alcune zone del Sud e la Sicilia in particolare. E per fortuna molto meno le zone dalle quali lei proviene, ma che producono un valore del vino eccezionalmente rilevante”.

A dirlo è il Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida.

La “gaffe” del ministro è andata in scena nel pomeriggio di ieri nell’aula del Senato, dove era in programma la consueta seduta dedicata al “Question time”, le risposte immediate in diretta tv dei rappresentanti del governo alle interrogazioni dei senatori, in particolare la risposta deriva dall’interrogazione del senatore leghista Giorgio Maria Bergesio.

“Per fronteggiare la tremenda emergenza siccità da Roma arriveranno pochi milioni di euro? Nessuna meraviglia, al governo Meloni della Sicilia non interessa proprio nulla e le vergognose parole del ministro di Fratelli d’Italia Lollobrigida, cognato della Meloni, lo testimoniano inequivocabilmente”.

Lo afferma il capogruppo del M5S all’Ars Antonio De Luca in riferimento alle dichiarazioni del ministro dell’Agricoltura in occasione del question time di ieri al Senato.

“Sentire dire – continua De Luca – a un ministro della Repubblica che per fortuna la siccità ha colpito il Sud e la Sicilia in particolare, è vergognoso e inaccettabile. É l’ennesima prova che finché questo esecutivo sarà in piedi, per il Meridione non ci sarà alcuna speranza e non oso immaginare cosa succederebbe se approvassero l’autonomia differenziata tanto cara alla Lega e alla Meloni”.

“Da Schifani e dai colleghi siciliani di Fratelli d’Italia – conclude Antonio De Luca – ci aspettiamo una seria presa di posizione con i loro amici romani. Dismettano per una volta la casacca di partito e si facciano sentire, possibilmente senza il cappello in mano. E a Lollobrigida dicano di fermare la lingua anziché i treni”.

Facebook
Twitter
WhatsApp