domenica, Aprile 14, 2024

Mazzarrà Sant’Andrea: il comune ha adottato le misure sui pagamenti per appalti, somministrazioni e forniture

comune mazzarrà 3

L’esecutivo di Mazzarrà Sant’Andrea guidato dal sindaco Carmelo Pietrafitta, ha adottato le misure organizzative finalizzate al rispetto della tempestività del pagamento delle somme dovute per somministrazioni, forniture ed appalti per il 2024.

Non è una cosa di poco conto che un’amministrazione proceda in questa direzione, visti i tempi di magra e con la stragrande maggioranza dei comuni in grandi difficoltà economico-finanziarie. Ecco allora che gli impegni assunti dall’esecutivo, per evitare ritardi di pagamenti, sono importanti.

Previsto, tra gli altri, l’impegno a trasmettere con congruo anticipo le determinazioni di impegno di spesa al responsabile dell’area economico-finanziaria e a verificare, prima della ordinazione della spesa, che la determinazione di impegno di spesa esecutiva sia stata regolarmente pubblicata.

Si dovrà accertare, preventivamente all’ adozione delle determinazioni che comportano impegni di spesa, che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica. La violazione di quest’obbligo di accertamento comporta responsabilità dìsciplinare ed amministrativa.

Nel caso in cui sia necessario acquisire ulteriori elementi rilevanti per la liquidazione della spesa, il responsabile di area, per interrompere i termini di pagamento, deve darne tempestiva comunicazione scritta al fornitore. Altro passaggio riguarda la trasmissione degli atti di liquidazione della spesa all’area economico finanziaria completi di tutti i documenti giustificativi con congruo anticipo rispetto alla scadenza del pagamento.

Anche le determinazioni di liquidazione su spese contrattuali per forniture di servizi di telefonia, energia elettrica, gas ed altre devono essere trasmesse con congruo anticipo. Nei casi di carenza di liquidità, i responsabili di area devono informare immediatamente i fornitori e concordare un piano di rateizzazione o applicare in alternativa il sistema di garanzia introdotto dalla legge.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp