sabato, Febbraio 24, 2024
  • blank

A/20 Messina-Palermo: area di servizio “Tindari Nord”, venerdì confronto al Cas con Kuwait

consorzio-autostrade-cas-odd1y5pbjwkavn1wbmxr8tcmztyik69y0b6fnckd9i

Si svolgerà venerdì prossimo 15 dicembre, alle ore 12.00, presso la sede del Consorzio Autostrade Siciliane a Messina, la riunione per decidere il presente e chissà anche il futuro dei lavoratori operativi presso l’area di servizio “Tindari Nord” della A/20 Messina-Palermo nel territorio di Oliveri. A questa riunione saranno invitati anche i rappresentanti di Kuwait, titolari degli impianti di distribuzione di carburanti.

E’ emerso questa mattina nel corso dell’incontro che si è svolto in videoconferenza tra Mario Rampulla, segretario territoriale Confial di Patti ed il presidente del Cas Filippo Nasca; nel corso del confronto hanno partecipato anche Santo Puliafito e Filippo Puliafito, in rappresentanza dei sedici lavoratori impegnati in questa vicenda.

Rampulla ha chiesto che venisse coinvolta Kuwait, alla quale, in via ufficiale, si potrebbe chiedere di proseguire l’attività di gestione della distribuzione carburanti oltre il 15 dicembre prossimo, nell’attesa dell’indizione delle nuove gare d’appalto.

Si resta dunque in attesa degli eventi; al momento si sa che, dal 15 dicembre, potrebbe chiudere l’area di servizio “Tindari Nord” ed in assenza della distribuzione di carburanti, non ci sarà nemmeno il punto di ristoro di Autogrill.

La circostanza che, dal 15 dicembre – data che sarebbe stata annunciata dall’azienda petrolifera per la probabile chiusura, chi soprattutto dovrà rifornirsi di carburante in direzione Palermo, oltrepassando l’area di servizio di Villafranca, potrà farlo solo a Termini Imerese, è stata rilanciata anche sui social, chiamando in causa anche la deputazione nazionale e regionale.
blank
Facebook
Twitter
WhatsApp