lunedì, Maggio 27, 2024

Volley – Seconda sconfitta stagionale per l’Akademia Messina. Perugia vince 3-0

Volly akademia messina
  • blank
  • blank

Torna al PalaRescifica, accolta da un caloroso, numeroso ed appassionato pubblico, l’Akademia Città di Messina reduce dal successo della settimana scorsa contro Millenium Brescia.

Partita di cartello con la capolista del campionato Bartoccini-Fortinfissi Perugia che, fino ad oggi, aveva avuto un percorso netto fatto di tutte vittorie compresa quella con Busto Arsizio. Le umbre sono atlete di altissimo livello che puntato al passaggio immediato nella massima serie. Inizio di primo set giocato alla pari, grande rispetto tra le due squadre in campo e, solo le sfumature fanno la differenza. Perugia e Messina giocano molto utilizzando le schiacciatrici; Battista per Messina e Kosareva per Perugia.

Piccolo break di Perugia che riesce a fermare a muro le atlete peloritane acquisendo un vantaggio di quattro punti costringendo coach Bonafede a chiamare il primo time out. Purtroppo, Akademia Messina commette qualche errore di troppo in difesa, consentendo a Perugia di imporre il proprio gioco. Spinta dal pubblico di casa,Messina recupera il gap grazie ad una buona serie a servizio di Melissa Martinelli. Nella seconda parte del primo set si rivedono Kelsie Payne e Dalila Modestino. Perugia riprende a spingere sull’acceleratore portandosi in vantaggio per tre punti, quelli necessari per chiudere il primo set sul punteggio di 25 a 22. Tre le giocatrici sugli scudi per Perugia: Kosareva, Montano e Traballi. Inizia il secondo set sempre con Perugia a condurre il gioco, grazie ad un buon servizio e a schiacciate efficaci. Kelsie Payne e compagne però, non ci stanno a perdere; cominciato a sfoggiare giocate di alto livello. Tutto il repertorio dell’americana di Messina viene messo in campo: schiacciate e servizio in particolare.

Perugia assorbita la batosta, torna ad essere schiacciasassi mantenendo a debita distanza le ragazze messinesi. Bonafede cambia la Rossetto con la Joly riuscendo a recuperare punto su punto portandosi in parità sul 14 a 14 e costringendo l’allenatore di Perugia Andrea Giovi a chiamare il suo time out. Akademia Messina per la prima volta nel match, grazie ad una serie positiva al serivizio di Valeria Battista, si porta in vantaggio per 18 a 15. Messina non si ferma ma, Perugia però, rimette in campo l’orgoglio, recupera il distacco di quattro punti portandosi addirittura in vantaggio per 25 a 24. Bonafede chiama a raccolta le sue ragazzema Perugia diventa spietata, portandosi a casa anche il secondo set con il punteggio di 27 a 25.Terzo set impietoso per Messina; Perugia parte alla grande non consentendo a Messina di entrare in gioco. Otto i punti di differenza tra le due squadre a dimostrazione che il divario in campo si è fatto evidente.

Anche se non particolarmente alta Maria Irene Ricci, palleggiatrice di Perugia, ha dimostrato di avere una visione di gioco veramente interessante; molto brava anche il libero Imma Siressi e, devastante la centrale Asia Cogliandro. MVP dell’incontro la schiacciatrice di Perugia Gaia Traballi. Messina avrà tutto il tempo per ripensare agli errori commessi cercando di porvi rimedio perché, il prossimo impegno fuori casa a Busto Arsizio va giocato col massimo della concentrazione sfoggiando il gioco che sa fare bene e che le ha consentito di superare Brescia. Il set è proseguito con lo stesso filone dell’inizio e Perugia l’ha chiuso con il punteggio di 25 a 19.

Akademia Città di Messina, si consola per la sconfitta perché, grazie alla vittoria di Brescia, si è qualificata per giocare i quarti di finale di Coppa Italia che si disputeranno il 10 gennaio prossimo. Si tratta di un risultato storico per il club messinese che, alla sua seconda partecipazione al campionato di serie A2, raggiunge un altro obiettivo di grande prestigio per tutto il territorio di Messina e provincia.

Facebook
Twitter
WhatsApp