domenica, Luglio 14, 2024

Patti: l’ic “Lombardo Radice” celebrerà la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Scuola Lombardo Radice
Scuola Lombardo Radice

Anche a Patti sarà adeguatamente valorizzata la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. L’appuntamento sarà venerdì 24 novembre, alle 17, nella piazza dei Marinoti, sul lungomare Zuccarello, per un “Incrocio tra poesia, danza, arte e musica” sul tema “La battaglia contro la violenza sulle donne inizia da me”.

Gli alunni delle classi quinte e di tutta la secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo “Lombardo Radice”, diretto dalla dottoressa Antonina Milici, hanno aderito all’iniziativa, elaborando un percorso didattico diretto alla sensibilizzazione, con la produzione di uno
spettacolo musicale, grazie alla collaborazione dell’associazione Music Art con la quale è stato stipulato un protocollo di intesa, volto alla realizzazione di un progetto musicale e l’Asd Tweety Dance.

“L’elaborazione di slogan e frasi ad effetto, a corredo della produzione di disegni e altre forme di elaborati artistici – sottolinea la professoressa Tinuccia Di Dio -, ha fornito l’occasione per riflettere sull’ipocrisia di una società che si dichiara moderna e democratica e che in realtà preclude ancora oggi alcuni diritti fondamentali alle donne”.

Gli alunni hanno prodotto favole con la rappresentazione di ruoli che esprimono simbolicamente ciò che tristemente accade nella realtà ed elaborati grafico-pittorici che saranno esposti, grazie al patrocinio del comune e al partenariato dell’associazione “Raggio di Sole”, nella piazza dei Marinoti.

“La scuola – evidenzia la dirigente Milici – non può esimersi dal proporre un modello di rapporto uomo/donna che si fondi sulla costruzione di un dialogo emotivamente sano e slegato dai luoghi comuni e da preconcetti che, purtroppo, ancora oggi sono imperanti”. “La scuola – conclude – è il luogo principale dove questa cultura può cambiare. I ragazzi sono stati guidati proprio a scoprire autonomamente quali atteggiamenti quegli atteggiamenti,
culturalmente accettati, che, però, stridono con il concetto di uguaglianza fra l’uomo e la donna e a mettere in atto comportamenti diversi e migliori, indirizzati verso un rapporto uomo-donna paritetico nei fatti e non solo nelle intenzioni”.

Facebook
Twitter
WhatsApp