martedì, Luglio 16, 2024

Assemblea Ecclesiale della Diocesi, due step a Sant’Agata Militello e a Patti

palauxilium

E’ in programma a Sant’Agata Militello e a Patti il 16 e 17 ottobre prossimi l’Assemblea Ecclesiale della diocesi di Patti, “momento importante – sottolinea il vescovo, monsignor Guglielmo Giombanco, nella lettera di convocazione – del cammino pastorale della nostra Chiesa, impegnata in questi anni nel cammino sinodale”.

Quest’anno avrà inizio la seconda tappa del cammino con la “fase sapienziale” ”che ci vedrà impegnati – scrive ancora il vescovo – nel discernimento alla luce delle storie narrate per individuare un percorso di conversione di tutti gli ambiti dei vissuti ecclesiali”.

In tale cammino saranno protagonisti non solo gli organismi di partecipazione e gli uffici pastorali diocesani “ma – specifica monsignor Giombanco – tutto il popolo di Dio nelle sue varie forme di appartenenza alla vita ecclesiale. Si tratta di vivere la fraternità e la sonorità ecclesiali come evento dello Spirito tanto sorprendente quanto esigente”.

“La sinodalità – aggiunge il vescovo – deve diventare sempre più la forma della Chiesa che si interroga alla luce della Parola e, nel confronto con i segni dei tempi, individua scelte pastorali che promuovano un rinnovato e fecondo impegno ecclesiale”.

L’assemblea avrà come tema “Attorno alla stessa mensa con Gesù” e prevede due momenti; il primo il 16, alle 16,30, nel PalAxilium – Istituto Zito – di Sant’Agata Militello, con la presentazione delle Linee Guida della Conferenza Episcopale Italiana “Si avvicinò e camminava con loro. Linee guida per la fase sapienziale del cammino sinodale nelle Chiese in Italia”, a cura del professore Giuseppe Notarstefano, presidente nazionale dell’Azione Cattolica.

Il 17 ottobre ci si sposterà nella Concattedrale “Santi Martiri del XX secolo”, a Patti, dove saranno presentate dal vescovo le indicazioni pastorali per l’anno 2023/24 e ci sarà l’apertura diocesana della Visita Pastorale con la celebrazione della Liturgia della Parola e la consegna della Lettera Pastorale ai sacerdoti, ai rappresentanti delle comunità parrocchiali, delle comunità di vita consacrata, dei gruppi, delle associazioni e dei movimenti ecclesiali.

“Invito tutti – conclude monsignor Giombanco nella lettera di convocazione – a partecipare all’assemblea e con il vivo desiderio di offrire il proprio contributo per camminare insieme e per crescere nell’amicizia evangelica e nella comunione. Alla Vergine Madre, presente nel cenacolo con i discepoli, affido i lavori della nostra assemblea perchè portino i frutti sperati”.

Facebook
Twitter
WhatsApp