sabato, Luglio 20, 2024

Sinagra, i consiglieri di opposizione: “Una programmazione estiva senza regia!”

WhatsApp Image 2023-09-05 at 10.36.13

E’ impietoso il giudizio dei consiglieri di opposizione di Sinagra Emanuele Giglia, Valeria Orifici e Lidia Gaudio, sul cartellone estivo organizzato dall’esecutivo del sindaco Nino Musca: “Abbiamo assistito alla peggiore estate sinagrese degli ultimi 30 anni!”

Per i tre consiglieri qualche serata è ben riuscita, grazie all’impegno delle associazioni e alle iniziative delle attività private, che con passione e sacrifici hanno portato avanti gli eventi promossi, senza alcun aiuto economico da parte del Comune.

“Eppure questo è stato l’anno della rinascita dei piccoli borghi: molti finanziamenti a loro dedicati hanno permesso di far conoscere ai visitatori, che sono stati incuriositi dalla programmazione pubblicizzata, tradizioni e sapori che certamente hanno portato un buon riscontro anche economico per il tessuto commerciale e artigianale. Nino Musca è riuscito a sprecare la gran parte di queste occasioni: è stato infatti bocciato il progetto sulle anguille presentato all’assessorato alle attività produttive e non abbiamo notizie del finanziamento per il mega progetto sugli agrumi presentato all’assessorato all’agricoltura. Il dato di fatto è che sono stati spesi prevalentemente soldi del bilancio comunale, ma soprattutto che sono stati utilizzati male.”

Per i consiglieri di opposizione alla “programmazione estiva” è mancata la regia, l’entusiasmo e la voglia di fare brillare Sinagra.

“Non abbiamo sollevato polemiche durante i giorni trascorsi perché non abbiamo voluto infierire su un clima già scoraggiato da un’atmosfera assolutamente autoreferenziale: lo abbiamo fatto per le attività commerciali e per i sinagresi che come noi hanno provato a resistere restando in paese. A queste osservazioni non si può controbattere, lo sanno i sinagresi che sono costretti ad andare in altri comuni anche più piccoli del nostro per vedere uno spettacolo musicale o farsi due risate con del buon cabaret, lo sanno i turisti a cui non offriamo nulla se non la bellezza di cui siamo circondati.”

“Per fortuna le attività private continuano ad essere all’altezza del compito dell’accoglienza e della promozione dei prodotti locali nonostante siano state lasciate sole: infatti non è stata fatta nessuna riunione per programmare l’estate e i pessimi risultati purtroppo sono sotto gli occhi di tutti.”

E poi ancora un giudizio sulla situazione amministrativa.

“La situazione amministrativa è lo specchio della debolezza politica di Nino Musca, che non vuole ammettere di trovarsi in condizioni di estrema difficoltà, come altre volte in passato, a gestire i rapporti con la sua maggioranza, che scalpita e vacilla senza nemmeno più nascondere così tanto malumori e insoddisfazioni. Basta guardare la “disorganizzazione” dell’area economico-finanziaria, in questo momento assegnata al segretario comunale perché non si è trovato un responsabile che voglia lavorare al bilancio del somune di Sinagra. Il sindaco ha nominato un suo esperto sempre gravando sulle casse comunali e invece di valorizzare le unità che sono già assegnate, nell’ufficio si conferma la scelta di contrattualizzare dipendenti esterni, provenienti di altri paesi, ovviamente aggiungendo spese che gravano su un bilancio di previsione che attualmente non c’è e di cui non si ha notizia. L’estate è già stata fatta in assenza di bilancio e il resto adesso come si farà? C’è la manutenzione delle strade, l’acquedotto, la mensa e il trasporto che tra poco meno di un mese dovranno essere garantiti. Continueremo così?”

Nella foto, da sinistra, i consiglieri comunali di opposizione Valeria Orifici, Emanuele Giglia e Lidia Gaudio.

Facebook
Twitter
WhatsApp