domenica, Dicembre 10, 2023

Pubblicato “I cani di Didyme. All’ombra del Faro”, ultima fatica del galatese Luciano Armeli Iapichino

2B1E0040-B83C-43D1-A5B8-62589A3B87CE

Arriva l’ultimo libro dello scrittore Luciano Armeli Iapichino che regala al suo pubblico una nuova infuocata suggestione letteraria: I cani di Didyme. All’ombra del Faro, Armenio Editore, 2023.

È il racconto di una vicenda di malagiustizia ed omertà, frutto della fantasia dello scrittore, che si sviluppa attraverso il contrasto tra la bellezza straripante delle Isole Eolie e la malvagità dell’essere umano e le nefandezze del crimine, così come spesso restituisce la cronaca di fatti reali nel Sud Italia.

“Un libro avvincente, una ibridazione tra romanzo, inchiesta e saggio argomentativo capace di sorprendere il lettore per la capacità narrativa, con le sue descrizioni mozzafiato della natura dei luoghi ed il racconto di un nuovo caso controverso di un giovane che fa la fine riservata ai… cani di Didyme.”, così ne ha tracciato i contorni il Prof. Antonio Baglio, docente di Storia contemporanea dell’Università di Messina.

Luciano Armeli Iapichino, che da anni si occupa di lotta al sistema e alle sue storpiature, emblema di un pensiero divergente e schietto, con i Cani di Didyme è alla sua decima pubblicazione.

Giuseppe Fontanelli, già docente di Letteratura italiana contemporanea al DICAM peloritano, prefatore del volume, così scrive: “Uno spaccato del racconto che sembra volgere a scatti romanzeschi, e preludere ad andamenti che si tendono fra talune suggestioni di Simenon, all’incrocio tra I complici e Il cane giallo, e il sostrato di certo orizzonte saggistico-dialogico sciasciano.”

La postfazione del volume è stata affidata al prof. Michelangelo Gaglio.
L’elaborazione della copertina al docente e artista Mauro Cappotto.

Non resta, dunque, che tuffarsi in queste nuove acque della letteratura siciliana contemporanea.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp