lunedì, Maggio 27, 2024

Esecutivo il progetto del depuratore consortile a Piraino e Gioiosa. Princiotta: “un progetto seguito passo passo da Ignazio Spanò”

Giovanni Princiotta
  • blank
  • blank

Pubblicato il provvedimento per l’adeguamento dell’impianto di depurazione consortile in località Zappardino a servizio dei comuni di Gioiosa Marea e Piraino. Giovanni Princiotta, allora assessore comunale con delegata all’ambiente, oltre che vicesindaco: “soddisfatto del risultato raggiunto”.

Maurizio Giugni, Commissario Straordinario Unico per la realizzazione degli interventi di collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue urbane, nei giorni scorsi ha firmato il provvedimento esecutivo che assicurerà la copertura finanziaria per l’adeguamento dell’impianto di depurazione consortile in località Zappardino a servizio dei comuni di Gioiosa Marea e Piraino.

L’approvazione in linea amministrativa del Progetto Esecutivo e comprensivo del Capitolato Speciale d’Appalto, per un importo complessivo di € 8.420.000,00 prevede un complesso quadro economico e “demanda tutte le attività connesse alla procedura di gara in oggetto, fino alla stipulazione del Contratto, ad INVITALIA S.p.A., quale Centrale di Committenza per il Commissario Straordinario Unico in forza della Convenzione in essere”

Giovanni Princiotta, all’epoca dell’avvio delle procedure, vicesindaco di Gioiosa Marea, con delega al turismo e all’ambiente, appresa la notizia ha commentato, ricordando e sottolineando l’impegno del co0mpianto sindaco Ignazio Spanò: ” Ho appreso con piacere che dopo tantissimi anni finalmente si è concluso l’iter di approvazione del progetto esecutivo per la realizzazione del depuratore consortile Gioiosa Marea -Piraino – aggiungendo –  Lo stesso progetto è stato seguito passo passo dal sindaco Spanò e dal sottoscritto in qualità di assessore all’ambiente, in stretta collaborazione con il responsabile dell’Ufficio Tecnico (l’Ing. Francesco Ballato).”

Princiotta conclude: “È valsa la pena, ad inizio di quell’amministrazione, nell’ estate del 2017, con Ignazio Spanò, essere andati insieme a Roma per riprendere l’iter di un così importante progetto, determinante dal punto di vista ambientale, ma soprattutto,  turistico, che guarda allo sviluppo futuro di quest’importante tratto di costa”

Importo dell’intervento è di euro 8.420.000,00.

Lo step finale spetterà a INVITALIA SPA riguardo le attività connesse alle procedure di gara.

Massimo Scaffidi

Facebook
Twitter
WhatsApp