lunedì, Maggio 27, 2024

Capo d’Orlando, la giovane Marta ancora in terapia intensiva. Lotta per guarire

marta merlino Am
  • blank
  • blank

E’ ancora ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cannizzaro di Catania Marta Merlino, la 36enne originaria di Capo d’Orlando trasferita nel nosocomio etneo lo scorso 13 gennaio per uno shock settico, dopo aver partorito la sua bambina all’ospedale di Patti, l’11 gennaio.

Da un paio di settimane Marta è stata estubata e non è più in coma farmacologico, ma la sua prognosi è ancora riservata. Le sue condizioni sono, infatti, stabili, ma gravi. I medici del Cannizzaro hanno approntato diversi trattamenti mirati, per contenere l’infezione. Marta sta conducendo la sua battaglia per guarire senza poter vedere la sua bellissima bimba, che fortunatamente sta bene. E’ affidata alle cure del suo papà e degli altri familiari.

La vicenda di Marta, ricoverata lo scorso 9 gennaio perché le si erano rotte le acque e sottoposta a taglio cesareo l’11 gennaio, è finita sul tavolo della Procura di Patti dopo la denuncia presentata dal compagno Giuseppe Casella e dai familiari della giovane, assistiti dall’avvocato Massimiliano Fabio. Hanno chiesto di fare chiarezza sulle fasi del parto e del ricovero all’ospedale Barone Romeo di Patti, per accertare se vi siano state negligenze da parte del personale sanitario. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Antonietta Ardizzone.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp