giovedì, Dicembre 1, 2022

A Scuola di OpenCoesione: lunedì gli studenti del “Merendino” di Capo d’Orlando premiati a Palermo

merendino Capo d'Orlando

Gli studenti della 5 CAT (Costruzione, Ambiente e Territorio) dell’Istituto “Merendino di Capo d’Orlando” saranno premiati lunedì prossimo, 3 ottobre, all’Orto Botanico di Palermo per essersi classificati al primo posto in Sicilia nell’edizione 2021-2022 del percorso di monitoraggio civico “A Scuola di OpenCoesione”.

Per la prima volta, la Regione Siciliana ha previsto premi aggiuntivi (oltre quelli assegnati a livello nazionale) rivolti agli studenti e ai docenti dei migliori team dell’Isola che si sono distinti per l’attività di monitoraggio civico sugli interventi realizzati con fondi comunitari e nazionali in Sicilia.

In particolare, gli studenti del Merendino di Capo d’Orlando, che sono stati seguiti nell’attività dalla dirigente Maria Ricciardello, dalla coordinatrice del progetto, la docente Maria Cristina Mangano e dalla responsabile del Centro EUROPE DIRECT Nord-est Sicilia Maria Molica Lazzaro, hanno svolto un’attenta attività di verifica, controllo, raccolta dati sul progetto di “Rifunzionalizzazione dell’immobile di via Consolare Antica da adibire a un centro per donne vittime di violenza”.

Il progetto, per il quale il Comune di Capo d’Orlando ha ottenuto un finanziamento di oltre un milione e 200mila euro, riguarda un immobile confiscato alla criminalità e destinato al reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza e dei loro figli. Un’esperienza formativa sul campo per gli studenti del Merendino che hanno potuto anche riflettere sul fenomeno della violenza di genere, hanno intervistato amministratori, tecnici e esperti, facendo il punto sullo stato d’avanzamento del progetto. I ragazzi, nel corso del progetto, si sono interfacciati con Libera, l’associazione di promozione sociale delle vittime di mafie, con il centro antiviolenza Pink Project e con amministratori e tecnici del Comune di Capo d’Orlando.

Alla premiazione di lunedì a Palermo interverranno, tra gli altri, il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, il rettore dell’Università, Massimo Midiri, il direttore del Dipartimento regionale Programmazione, Federico Amedeo Lasco.

Durante l’incontro verrà anche illustrato dal team nazionale di OpenCoesione il programma della prossima edizione (2022-2023) del progetto.

A conclusione si terrà un flash mob in contemporanea a Palermo, Favignana, Ustica, Gozo (Malta) e Mahdia (Tunisia), sedi dell’”European Cooperation Day” dei Programmi di Cooperazione territoriale europea in Sicilia, Interreg Italia-Malta ed Eni-Cbc Italia-Tunisia 2014-2020 che vedrà protagonisti gli studenti di Asoc assieme ai ragazzi coinvolti in tutte le altre quattro location dell’evento.

Facebook
Twitter
WhatsApp