lunedì, Agosto 8, 2022

Falcone – Dallo sfratto al lieto fine. Una cagnolina abbandonata e poi adottata da Valerio

falcone

Una storia a lieto fine arriva da Falcone. Tre giorni fa una cagnolina è stata ritrovata abbandonata in un residence.

Il vicesindaco Valentina Certo, il sindaco Antonino Genovese e la volontaria Anna Russo si sono da subito premurati per le fornire le prime cure. La cagnolina era tremante, denutrita e senza il loro intervento sarebbe morta nella totale indifferenza.

La cagnolina è stata messa al sicuro nel giardino di un asilo e il 26 agosto sarebbe partita, grazie all’associazione “Balzoo”, per la Toscana per essere adottata.

Non sono mancate però le polemiche. Il gruppo di maggioranza consiliare “Insieme possiamo”, a firma del consigliere Calogera Calà, ha chiesto che l’animale fosse immediatamente allontanato dal giardino dell’asilo perché avrebbe cagionato pericolo per i bambini, che rientreranno però solo a settembre.

Il vicesindaco, Valentina Certo, ha dichiarato: “Il gesto ha sollevato indignazione, sia perché è un luogo attualmente chiuso, sia perché in Europa gli animali oggi vengono tenuti nelle strutture pubbliche, a coadiuvare una integrazione sana.
Al nord nei parchi delle scuole hanno gli animali e i bambini se ne prendono cura.
La civiltà passa per il rispetto di tutte le forme di vita, ripeto e sia io che il sindaco non abbiamo fatto altro che essere civili e amorevoli con una VITA”.

La storia si è conclusa in modo positivo. La cagnolina è stata adottata da un giovane ragazzo del posto, Valerio Mascali.

Angela Serena Lo Conti

Facebook
Twitter
WhatsApp