lunedì, Agosto 8, 2022

Gioiosa Marea, volontari ripuliscono piazzette e sentieri. Sempre più cittadini al servizio del bene comune

Gioiosa sentiero capo calavà 1

Accade sempre più spesso ed in molti comuni che i cittadini si mettano spontaneamente a lavoro per ripulire o eseguire piccole manutenzioni di aree destinate all’aggregazione sociale o sentieri o spazi naturalistici e spiagge, mettendosi a disposizione del bene comune. Nei giorni scorsi a Gioiosa Marea diversi volontari si sono adoperati nel centro cittadino e nelle zone periferiche in attività di pulizia, manutenzione e di miglioramento del decoro urbano.

Nella contrada di Santo Stefano alcune persone hanno ripulito la piazzetta della contrada, tradizionale luogo di incontro e di socializzazione. Allo stesso modo, altri due cittadini hanno ripulito il sentiero naturalistico che conduce a Capo Calavà, un percorso di grande fascino e straordinaria bellezza che in questo modo è stato valorizzato.
Altri volontari hanno donato e installato due vasi artistici che decorano la piazzola “Scrusciu du mari” e che servono anche come raccoglitori di cicche di sigaretta: un invito a quanti vanno ad ammirare un panorama mozzafiato a non sporcare l’area.
Infine a San Giorgio, nell’ambito di una iniziativa di edilizia solidale  – che verrà approfondita più avanti fa notare l’amministrazione comunale – un tratto del muretto del lungomare è stato dipinto e decorato da alcuni cittadini e con il supporto di una ditta locale.
Il Sindaco Giusi La Galia ha ringraziato via social tutti i volontari che, “mostrando grande spirito di comunità e di partecipazione, hanno donato il loro tempo a tutta Gioiosa Marea. Sono stati esempi concreti di cittadinanza attiva, gesti che ci rendono orgogliosi di essere gioiosani: queste persone hanno collaborato attivamente per migliorare il decoro urbano, la qualità della vita e per valorizzare splendidi scorci del nostro territorio. A loro va il ringraziamento da parte dell’intera comunità: Gioiosa Marea appartiene a tutti e da questi volontari è giunto un messaggio di grande amore e di rispetto per quello che autenticamente è bene comune”.
Facebook
Twitter
WhatsApp