domenica, Maggio 19, 2024

Milazzo – Inaugurato a Ciantro il Parco Inclusivo con giochi per tutti i bambini

8e44d23a-11ea-4b9d-a6be-d50baf266864

Un importante spazio di socialità e aggregazione restituito a tutta la comunità di Milazzo. Da oggi è pienamente operativo il Parco giochi inclusivo di Ciantro, realizzato in piazza Impastato, la prima delle quattro strutture che l’Amministrazione – come annunciato dal sindaco Pippo Midili – intende mettere a disposizione dei cittadini sul territorio: gli altri Parchi inclusivi saranno realizzati infatti a San Papino, San Pietro e Santa Marina.
Un parco tutto nuovo, a misura di bambino, con giochi dedicati a tutti, anche a quelli con difficoltà motorie e un pavimento anti trauma, per rendere il gioco ancora più sicuro. Questo quanto hanno potuto apprezzare bambini e genitori che hanno partecipato alla cerimonia, presenti assessori, consiglieri ed il presidente del civico consesso, Alessandro Oliva, mentre don Piero di Perri Santo, parroco della vicina chiesa della Trasfigurazione, ha impartito la benedizione.

“Mi auguro che quest’area possa diventare sempre più un riferimento per i bambini ma anche per le loro famiglie – ha detto il sindaco Pippo Midili – per riscontrare favorevolmente l’impegno dell’Amministrazione a migliorare e dove necessario potenziare, l’offerta delle strutture a disposizione dei cittadini. E un ringraziamento anche al Consiglio comunale per il supporto che assicura nella nostra pianificazione quotidiana per migliorare il decoro cittadino. Mi auguro che il Parco sia preservato da atti di inciviltà che non devono appartenere alla nostra comunità. Tutti insieme dobbiamo essere pronti a contrastare chi vuole distruggere solo per il puro gusto di farlo”.

blank

Il parco sarà dotato di un impianto di video sorveglianza ma l’augurio è che al di là delle telecamere, prevalga il buon senso, il vivere civile e la consapevolezza di riuscire a preservare un bene pubblico per la cui realizzazione sono stati spesi soldi pubblici, soldi di tutti i cittadini. E’ la sfida più difficile, ma è la sfida da vincere.

Facebook
Twitter
WhatsApp