mercoledì, Giugno 29, 2022

Mistretta, appello del sindaco Sanzarello a non abbandonare rifiuti indifferenziati nell’ambiente

tattà sanarello mistretta

Un video postato sulla sua pagina facebook con cui invita gli abitanti di Mistretta alla comprensione e alla collaborazione, in ragione dell’emergenza rifiuti legata alla chiusura delle discariche, chiedendo anche di “non disperdere rifiuti indifferenziati, e non solo, per le strade e nelle periferie della Città.”

Così Tatà Sanzarello, sindaco di Mistretta, dove si sarebbero registrati diversi abbandoni di sacchetti di immondizia per le strade urbane e nelle zone periferiche del comune. Un “ulteriore dramma che sta vivendo la città” nella gestione della raccolta dei rifiuti, vista l’impossibilità di conferire la frazione indifferenziata, per Mistretta, come per altri comuni della Sicilia, per la chiusura della discarica. La cittadina avrebbe già vissuto qualche difficoltà con i rifiuti, in quanto da poco è stato assegnato il servizio di raccolta e smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani differenziati e indifferenziati ad una ditta, mentre si sta riorganizzando il centro comunale di raccolta e si sta cercando di ottimizzare in tempi brevi raccolta e conferimento.

Il sindaco chiede ai concittadini di collaborare maggiormente, visto il particolare momento di difficoltà per amministrazione e utenti: “Capisco che non può essere mantenuta a casa l’indifferenziata” dice Sanzarello nel video. “Spero che domani la Regione ci metta in condizione di normalità, ma chiedo una collaborazione a tutti i cittadini, anche perché noi già abbiamo un costo alto di TARI”.

“Per qualcuno ancora ineducato che butta spazzatura nel centro abitato o nelle periferie la gran maggioranza dei cittadini finisce per avere una bolletta più cara.” tuona poi il sindaco, che invita i cittadini a non sporcare, ma anche “a vigilare e a denunciare, abbandoni abusivi e illeciti di spazzatura. Ne va non solo dell’igiene e del decoro della nostra città, ma della bolletta TARI che è sempre più salata” conclude Sanzarello.

Un comune grande da pulire, interventi di pulizia straordinaria e la frazione di indifferenziata che è in percentuale maggiore, rispetto ai rifiuti differenziati, per Sanzarello, sono alla base di tariffe salate e per questo ha ricordato ai cittadini che “più sono diligenti nel conferimento, meno pagano di bolletta”. Proprio nelle scorse ore è stato necessario stanziare 8.000 euro per far intervenire una ditta specializzata che dalla prossima settimana dovrà rimuovere, trattare e smaltire i rifiuti indifferenziati e in un caso anche pericolosi abbandonati in 4 aree periferiche della cittadina e bonificare i siti in questione.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp