sabato, Maggio 21, 2022

Un’ottima Infodrive Capo d’Orlando sconfitta nel finale in Gara 1 da Nardò per 100-99

Orlandina

Una coriacea Infodrive Capo d’Orlando esce sconfitta contro Nardò in Gara 1 per un solo punto, 100-99.

Una prova straordinaria degli uomini di coach David Sussi, che in un finale punto a punto davvero combattuto si vedono sconfitti a causa di alcuni episodi sfortunati. I biancoazzurri rimangono sempre in partita, nel primo tempo rimontano anche 15 punti di svantaggio e nel terzo quarto arrivano anche al più 8. Decisivi nel finale per i locali Amato e Ferguson.

Gli uomini in doppia cifra: 17 punti per Vecerina e King, 16 per Poser con 9 rimbalzi, 14 per Ellis, 11 per Mack e 10 per Traini.

Appuntamento per Gara 2 già martedì 10 alle 20.30, sempre nel palasport di Lecce.

La cronaca della gara:

Primi 3 punti dell’incontro di Ellis, seguiti dai 3 di Vecerina, ma Thomas risponde per il 7-6 locali. Ancora Vecerina ruba palla e firma il 7-10, poi allontana ancora una volta Nardò con la tripla dell’11-17, costringendo coach Battistini al timeout. La Torre da tre punti porta i suoi a -2, Mack segna solo un libero e Poletti pareggia a quota 20. L’ultima azione è ad appannaggio di Nardò, con lo stesso Poletti che segna la tripla del 23-20 al 10’.

Il secondo periodo si apre con la tripla di Amato, mentre i biancoazzurri vanno a segno con Mack, Bartoli e Diouf per il 26-26 al 12’. Nardò risponde però con un parziale di 6-0 a sua volta, con Sussi che chiama timeout sul 32-26. L’Orlandina però continua a non segnare e subisce altri 9 punti in fila per un parziale di 15-0, che porta il punteggio sul 41-26 al 15’. La Infodrive interrompe la sterilità offensiva con un canestro di Poser, che poi ne segna altri 2, intervallato da un appoggio di Vecerina. Controparziale di 8-0 dei biancoazzurri e nuovo timeout dei locali: 41-34 al 18’. Al rientro in campo Amato perde palla e Vecerina trasforma in contropiede il -5, King stoppa e mette la tripla del -2, per il 13-0 di parziale che si conclude con un canestro di Poletti. La Infodrive Capo d’Orlando chiude alla grande il primo tempo, sotto di soli due punti, 43-41.

Il secondo tempo comincia con il pareggio degli ospiti grazie a Nick King, ma Nardò risponde con la tripla di Amato. Si segna molto ad inizio quarto con i canestri consecutivi di Mack, Thomas e ancora Mack: 48-47 al 23’. King firma il canestro del sorpasso e poi segna il +3. Ellis porta i suoi sul +5, Nardò continua a sbagliare in attacco e King schiaccia il +7, che costringe Nardò al timeout: 48-55 al 24’. I locali però tornano subito in partita con Thomas e Ferguson, che riportano Nardò a -1, 56-57 al 27’. La Infodrive si blocca però in attacco a causa di qualche palla persa di troppo. Ne approfittano i locali per andare sul +4 (61-57) con la tripla di Fallucca, dopo il canestro del sorpasso di Thioune. Diouf interrompe il parziale di Nardò, Jerkovic segna in area, mentre Traini subisce fallo da tre punti, ma fa 1/3 dalla lunetta. Ferguson segna da tre punti, ma subito risponde Traini, che si fa perdonare gli errori precedenti. E ancora Traini pareggia da oltre l’arco a quota 66. Vecerina in penetrazione segna il canestro del nuovo sorpasso sul 68-69 al 30’.

Ferguson apre le marcature del quarto periodo, ma capitan Matteo Laganà risponde con una tripla. Ferguson però è indiavolato e firma altri 5 punti consecutivi per il 75-72 al 32’. Bartoli subisce fallo e segna entrambi i liberi, Ferguson sbaglia in attacco e Mack può firmare il nuovo sorpasso sul 75-76. Ancora Ferguson da 3 punti, ma Vecerina è scatenato e con la sua terza tripla della gara porta gli ospiti sul 78-79. Poletti segna con il fallo di Bartoli, poi Poser pareggia a quota 81. Ancora Poletti a segno sotto le plance, con nuovamente Poser a pareggiare i conti. Ferguson e la tripla di Fallucca sull’ennesimo rimbalzo offensivo portano Nardò sul +5, 88-83 al 35’. Poser segna il -3, Ferguson sbaglia da 3 punti e Traini appoggia il -1. Poletti sbaglia due liberi, ma Amato recupera palla e segna con il fallo il 92-88 al 38’. King e Mack sbagliano in penetrazione, mentre ancora Amato segna da tre punti per il 95-88. Dopo il minuto di sospensione voluto da coach Sussi, Poser subisce fallo sotto canestro e fa 1/2 e dopo un recupero di Laganà ancora Poser firma il -4 a 40” dal termine. La mano di Amato dalla lunetta non trema per il 97-91, mentre Ellis segna in penetrazione a 20” dalla fine. Ancora Ellis recupera palla, ma è sfortunato e la palla torna in mano ad Amato che dalla lunetta è glaciale e porta i suoi sul 99-93. Laganà realizza la disperata tripla del -3 a 4” dalla fine, ma Thomas segna il libero della staffa per chiudere la gara sul 100-96. Ellis segna ancora allo scadere da tre punti per il definitivo 100-99.

Next Nardò – Infodrive Capo d’Orlando 10099 (2320; 4341; 68-69)

Nardò: Poletti 21, Thomas 18, Fallucca 9, Amato 20, Jerkovic 2, Albanese ne, Pasqualin, Ferguson 18. Thioune 6, La Torre 6, Jankovic ne. Coach: Michele Battistini.

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf 4, Mack 11, Ellis 14, Bartoli 4, Laganà 6, Poser 16, Telesca ne, Vecerina 17, Tintori n.e., Traini 10, King 17. Coach: David Sussi.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp