sabato, Luglio 20, 2024

Tusa – Consegnate borse di studio a 15 giovani diplomati e laureati

Tusa

Borse di studio e attestati di merito agli studenti meritevoli sono stati consegnati, sabato 16 aprile, nell’Aula consiliare. Il bando per l’assegnazione, pubblicato dall’ufficio Servizi Scolastici nel 2021, era riservato agli studenti diplomati e laureati nell’anno scolastico e accademico 2019/2020. Un riconoscimento per l’impegno profuso nello studio, quale profondo significato culturale e sociale.

Premiati i diplomati con punteggio non inferiore a 95/100, i laureati in triennale con votazione non inferiore a 105/110 di età non superiore ai 24 anni e i laureati in magistrale o specialistica con voto non inferiore a 105/110 di età non superiore a 28 anni.

Presenti alla cerimonia di consegna il sindaco Luigi Miceli, il vicesindaco Angelo Tudisca, l’assessore Vincenzo Matassa, l’assessore Tiziana Scattareggia e le consigliere Marianna Scira e Dora Piscitello.

Finalmente possiamo celebrare questa cerimonia di riconoscimento per gli studenti valorosi – che quest’anno sono tantissimi – dialogando in presenza dopo la fine dell’emergenza sanitaria” – ha detto il sindaco Miceli -.

L’amministrazione comunale di Tusa è da sempre vicina agli studenti e alla scuola e continua ad impegnarsi per garantire e tutelare il diritto allo studio. Nonostante le entrate correnti che continuano a diminuire non abbiamo frenato i contributi per il trasporto alunni, infatti con fondi esclusivamente comunali rimborsiamo il 75% di tutti gli abbonamenti, a prescindere dal dato reddituale e questa è una misura fondamentale. I fondi per gli investimenti– ha continuato – li utilizziamo per migliorare le infrastrutture scolastiche: abbiamo completato i lavori di vulnerabilità sismica della scuola media, sono in corso i lavori di sistemazione degli spogliatoi della palestra, abbiamo partecipato al bando del PNRR per la realizzazione di un polo scuola per l’infanzia e a un’ulteriore bando per la nuova pavimentazione della palestra e di tutte le aree limitrofe. Attendiamo infine il finanziamento chiesto per attrezzare la vecchia aula polifunzionale della scuola elementare di Castel di Tusa, rimasta scoperta.

Un altro dato importante – ha concluso Miceli – è il tasso di scolarizzati (diplomati e laureati)che ci colloca, insieme al rapporto abitanti/mq, tra gli 8 comuni della provincia di Messina sotto la soglia di vulnerabilità sociale e materiale di rischio. È merito vostro, dei vostri genitori e un po’ anche dell’amministrazione comunale, che sostiene da sempre il diritto allo studio.

Facebook
Twitter
WhatsApp