giovedì, Gennaio 27, 2022

Ficarra – Approvato il bilancio di previsione 2022

ficarra

Il Consiglio Comunale di Ficarra del 14 gennaio ha varato il bilancio comunale per l’esercizio finanziario del 2022, siglando così uno storico risultato che consacra il piccolo comune siciliano tra i primissimi enti che, in Sicilia e in Italia, hanno licenziato l’importante strumento di programmazione finanziaria.

Grandissima la soddisfazione del primo cittadino, Basilio Ridolfo, che non ha risparmiato entusiasmo nel dare l’annuncio dello straordinario risultato raggiunto, fortemente voluto ed ottenuto a distanza di appena tre mesi dall’insediamento della propria amministrazione, avvenuto a metà ottobre 2021.

Un risultato che si sarebbe potuto acquisire già nella seduta del consiglio comunale svoltasi il 28 dicembre, se il revisore si conti avesse reso il proprio parere.

Altrettanto grande la soddisfazione del suo vice e assessore al bilancio, Francesco Marchese, che con abnegazione e fattiva operosità si è prodigato senza sosta nel coadiuvare gli uffici nella predisposizione di tutti gli atti che hanno portato all’approvazione dello strumento contabile in un tempo così breve.

Con l’odierna approvazione, che ha registrato il voto pieno della maggioranza e l’astensione della minoranza, l’amministrazione comunale in carica potrà adesso operare secondo quanto ha prontamente previsto per la gestione della comunità, rendendo concreto e certo l’indirizzo amministrativo che ha così delineato e impresso.

Sia Ridolfo che Marchese hanno tenuto a sottolineare l’importante lavoro svolto dall’Area Economico–Finanziaria, guidata dal Ragioniere Corica, che ha ricevuto l’apprezzamento ed il ringraziamento della giunta e di tutti i consiglieri di maggioranza, indirizzato anche al Segretario comunale Manganaro che, pur non presente alla seduta di approvazione, ha seguito l’iter amministrativo di tutti gli atti.

L’amministrazione Ridolfo ha così centrato un risultato importante che pone il Comune in una condizione di serenità amministrativa di cui l’intero paese potrà adesso godere e giovarsi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp