lunedì, Agosto 15, 2022

Furnari, la risposta del sindaco Maurizio Crimi: “La pandemia ci ha messo in grande difficoltà, soprattutto per il bilancio!”

Crimi

A causa della pandemia non ho potuto redigere in serenità la relazione sull’attività amministrativa svolta. Per le interrogazioni a cui non ho risposto, sono pronto a farlo, seppur per iscritto si è dato riscontro a quelle più rilevanti. E’ la risposta del sindaco di Furnari Maurizio Crimi alla mozione presentata dal gruppo “Per Furnari”, votata in consiglio comunale.

Crimi ha evidenziato inoltre che la relazione sarà divulgata, Covid permettendo, in un comizio o a breve o a conclusione del mandato. Il primo cittadino ha ricordato come in questi anni la legislazione nazionale abbia introdotto una normativa scriteriata che sta mettendo in difficoltà le finanze dei comuni siciliani. I fondi che si è stati costretti ad accantonare si sarebbero potuti utilizzare per il territorio e ora, mentre si aspetta un intervento normativo a salvaguardia dei bilanci, si è arrivati alla scadenza della manovra finanziaria.

Il consiglio comunale di Furnari dibatterà il bilancio in questi giorni e se dovesse essere approvato, con una dotazione finanziaria di 100 mila euro, si potrà procedere a ristrutturare il plesso della scuola dell’infanzia di Tonnarella per adibirlo a centro anziani, a creare un campo in sintetico polifunzionale nel cortile adiacente alla scuola dell’infanzia di Tonnarella, a realizzare la statua da dedicare al campione olimpionico La Macchia, a sistemare alcune strade, a potenziare l’impianto di contrada Lacco e riqualificare lo spiazzo adiacente la vecchia pescheria.

Si dovrà dare avvio agli investimenti entro la fine dell’anno, ma se si dovesse andare oltre, per Crimi, si corre il rischio di non realizzare alcunché se le finanze del comune non dovessero consentire, per circostanze sopravvenute, di utilizzare le somme nel 2022. La parola passa ora al consiglio comunale; il sindaco ha lanciato il suo messaggio ed è prevedibile che i consiglieri abbiano già pronti i loro emendamenti. La partita dunque è aperta a qualunque risultato.

Facebook
Twitter
WhatsApp