venerdì, Luglio 1, 2022

Patti, sabato 27 novembre convegno del consorzio Cassiopea su rifiuti, nuove biotecnologie ed economia circolare

C5C8276E-C643-4E86-956E-130A3CEE3611

Si preannuncia “affollato” il convegno-studio promosso dalla Cassiopea a Patti, che si terrà sabato 27 novembre, nei locali del convento San Francesco a partire dalle 10:00. Sono già oltre quaranta sindaci del messinese hanno dato l’adesione alla partecipazione,  ma anche geologi, deputati e rappresentanti di aziende leader nel settore della comunità energetica, saranno presenti nei saloni dell’ex convento San Francesco.

Questa annunciata partecipazione da il segno chiaro delle attenzioni che le pubbliche amministrazioni riservano alla problematica della gestione e dello smaltimento legate ai rifiuti.

Anche il mondo della politica regionale e provinciale guarda con attenzione all’evento pattese promosso dal consorzio stabile Cassiopea in sinergia con la Ompeco e la Mekite energy solution.

L’incontro, patrocinato dall’amministrazione comunale di Patti, spiega il dottor Giuseppe Pettina, direttore generale della Cassiopea, vuole offrire soluzioni concrete sulle problematiche dello smaltimento dei rifiuti, per un futuro green e segue a ruota quanto già organizzato, ad ottobre alla falde dell’Etna:un primo convegno-studio sul tema: “Le innovative politiche sui rifiuti nell’era della transizione ecologica” ed anche per questo tra i relatori, al tavolo, ci sarà il sindaco di Linguaglossa, Salvo Puglisi.

Parteciperanno ai lavori i referenti nazionali delle Società Ompeco e Mekite energy solution e sono già stati invitati tutte le amministrazioni locali della provincia, il Presidente della Città Metropolitana, i vertici delle SRR che interagiscono sul territorio, ma anche onorevoli e politici della deputazione provinciale, oltre ai responsabili dell’Asp Messinese e di tutti gli ospedali di competenza, in quanto le soluzioni tecniche proposte coincidono perfettamente con le esigenze della rete ospedaliera sul tema dello smaltimento dei rifiuti sanitari.

Su questo fronte il dottor Giuseppe Pettina evidenzia: “L’innovazione che presentiamo è attualissima in un momento caratterizzato dalla crisi pandemica, infatti c’è la possibilità di realizzare impianti biotecnologici a livello delle stesse realtà ospedaliere, destinate proprio ai rifiuti ospedalieri, riducendo a zero il rischio della proliferazione dei batteri e per dare la misura degli spazi. Basti pensare alle dimensioni di una lavatrice” e aggiunge ancora. “A Patti saranno presenti anche dei Geologi, interessati sul tema del recupero e delle bonifiche delle discariche, in quanto il problema di un territorio green va affrontato, nei suoi vari step, da subito, a 360°”

La progettualità del “Converter” propone una soluzione definitiva e di alta innovazione allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani attraverso percorsi virtuosi di economia circolare in linea con e politiche di sviluppo della transizione ecologica.

“L’innovativo sistema – spiega il direttore generale della Cassiopea – “è stato messo a punto con la collaborazione della Mekite e dell’Ompeco, due colossi nel settore della riconversione industriale dei rifiuti e con il supporto scientifico di ordinari dell’Università “La Sapienza” di Roma e del “Politecnico” di Torino, è già stato oggetto di positiva attuazione in diversi Comuni italiani.”

Facebook
Twitter
WhatsApp