Ficarra: prevenzione dalle calamità naturali e sicurezza per i cittadini, salvaguardia della viabilità urbana e rurale, interrogazione della minoranza

pioggia

Quali interventi sono stati posti in essere sul territorio comunale di Ficarra a garanzia dell’incolumità delle persone? Quali iniziative intende intraprendere l’amministrazione per  prevenire eventuali danni alle vie di comunicazione e di fuga in caso di calamità naturali dovute agli eventi atmosferici che sempre più pesantemente si abbattono sul territorio comunale? Questo il senso di una interrogazione inviata al sindaco Basilio Ridolfo dai consiglieri del gruppo “Ficarra Bene Comune” Antonino Pizzino, Mela Marraffa e Patrizia Sciacca.

Nella premessa dell’atto ispettivo è stati evidenziato come gli eventi atmosferici estremi, nubifragi, bombe d’acqua ed in ultimo anche fenomeni a carattere di uragano si registrino sempre con più frequenza, interessando anche la Sicilia, la provincia di Messina ed il territorio d Ficarra comunale con frequenti allagamenti, smottamenti e torrenti in piena, la cui furia delle acque sono causa di ingenti danni a cose e persone.

Il progressivo abbandono delle campagne ha fatto venire meno tutta quella rete capillare di raccolta e convogliamento nei compluvi naturali delle acque meteoriche, facendo si che le acque si riversino sempre con maggiore frequenza nelle sedi dell’esistente viabilità, in particolare della viabilità rurale, la cui mancanza di regolare pulitura e manutenzione di cunette, tombini e canali di deflusso di fatto non riescono a garantire il coretto deflusso delle acque trasformando le sedi stradali in veri e propri torrenti.

Considerata l’entità del problema e l’aggravante della stagione invernale ormai incombente, hanno richiesto notizie all’esecutivo, nella prospettiva di discutere questo argomento in consiglio comunale.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp