mercoledì, Aprile 17, 2024

Siracusa, affari in nero per 3 milioni di euro. Una denuncia e maxi-sequestro per 1 milione

soldi

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un sequestro preventivo di beni immobili, mobili e disponibilità finanziarie nei confronti del rappresentante legale di una società operante nel settore del trasporto di merci, indagato per reati tributari.
L’attività trae origine da una verifica fiscale a conclusione della quale, mediante approfondite analisi della documentazione contabile, le Fiamme Gialle Aretusee sono riuscite a ricostruire il reale volume d’affari conseguito negli anni d’imposta ispezionati, constatando ricavi non dichiarati per oltre 3 milioni di euro.

Particolarmente difficoltosa è stata la ricostruzione investigativa operata dai Finanzieri attesa la frammentaria tenuta delle scritture e dei registri contabili obbligatori.
Denunciato alla locale Autorità Giudiziaria il rappresentante legale della società per omessa dichiarazione fiscale.  Il GIP del Tribunale di Siracusa, quindi, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, ha disposto il sequestro dei beni della società e, per equivalente, dell’indagato a tutela delle ragioni dell’Erario. I beni sequestrati dalla Guardia di Finanza a garanzia del credito erariale consistono, più in dettaglio, in beni immobili, mobili, quote societarie e disponibilità liquide esistenti su conti correnti bancari per circa un milione di euro.

 

Facebook
Twitter
WhatsApp