Oliveri: vertenza Farmafactoring e redazione del pug, affidati due incarichi

oliveri

Sarà l’avvocato Alberto Pappalardo di Messina a rappresentare il comune di Oliveri al tribunale di Patti; il comune è stato citato in giudizio dalla  Banca Farmafactoring spa di Milano che ha chiesto la condanna al pagamento di oltre 287 mila euro per la sorte capitale di fatture emesse da “Hera Comm srl” e cedute alla Banca Farmafactoring.

Le pretese della banca riguardano la fornitura di energia elettrica al comune di Oliveri, oggetto di contenzioso già instaurato davanti al tribunale di Patti per precedenti fatture di energia elettrica; il comune contesta il credito per la mancata sottoscrizione del contratto di fornitura. L’incarico è stato formalizzato dal responsabile dell’area tecnica ingegnere Nunziato Chiofalo.

E’ stato sempre lo stesso tecnico comunale a dare l’incarico all’ingegnere Renato Cilona di Librizzi, per essere di supporto all’ufficio tecnico in occasione della redazione delle direttive del piano urbanistico generale e cioè ciò che un tempo veniva identificato come piano regolatore generale. Il comune di Oliveri ha in corso le procedure per la revisione dello strumento urbanistico approvato dalla Regione nel 2002; nel 2011 è stato conferito l’incarico al geologo Michele Orifici per lo studio geologico, consegnato già l’anno successivo. Nel 2015 fu conferito  l’incarico al dottor Saverio Tignino per la redazione dello studio agricolo-forestale, trasmesso nello stesso anno.

Nel 2018 il geologo Orifici aggiornò lo studio geologico; in avanti entrò in vigore la nuova procedura del pug che ha sostituito il prg, evidenziando come le direttive siano una prerogativa della giunta e non più del consiglio comunale. A questo punto si inserisce l’incarico all’ingegnere Cilona per 1000 euro, risorse che l’esecutivo potrà richiedere all’assessorato regionale territorio ed ambiente che prevede fondi per i comuni quali contributi per la formazione di strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp