Milazzo – Via libera agli ispettori ambientali. Pubblicato l’avviso di selezione

ispettore ambientale

Il comandante della Polizia locale, Giuseppa Puleo ha pubblicato l’avviso per la selezione e partecipazione al corso di formazione propedeutico alla nomina di Ispettore ambientale volontario comunale”, figura prevista dal regolamento comunale approvato lo scorso luglio dal consiglio comunale.

La procedura è finalizzata alla partecipazione gratuita di 100 soggetti al corso di formazione della durata di 30 ore, propedeutico alla nomina di Ispettore ambientale per la vigilanza sul corretto conferimento dei rifiuti in ambito comunale.

Alla fine del corso sarà formulata la graduatoria sulla scorta del punteggio conseguito da ciascun partecipante alla prova finale che consisterà in una prova scritta.

Nell’avviso pubblico sono inseriti tutti i requisiti per l’ammissione alla selezione e il programma del corso formativo, offerto in maniera gratuita dal Comune.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sul sito istituzionale del Comune di Milazzo, su carta libera, seguendo tassativamente lo schema allegato all’avviso stesso.

“Un servizio importante soprattutto nel settore dei rifiuti – afferma il sindaco Pippo Midili – che si caratterizzerà non solo come attività di controllo, ma anche di prevenzione al fine del rispetto della tutela ambientale e del decoro cittadino. Ma sarà attenzionato anche il fenomeno delle deiezioni canine non raccolte dai possessori dei cani. Al riguardo comunico che l’Amministrazione ha già formulato atto di indirizzo agli uffici per l’acquisto dei cestini per la raccolta dei sacchetti igienici biodegradabili per la raccolta delle deiezioni. L’obiettivo insomma è, col supporto degli ispettori ambientali, ottenere la modifica di comportamenti di alcuni cittadini che sembrano irredimibili, favorendo così quel senso civico e rispetto per i beni comuni che tutti auspichiamo a parole ma che nei fatti spesso non trova concreta attuazione. E coloro che persisteranno nel non rispettare le regole rendendosi protagonista di atti di inciviltà, saranno giustamente sanzionati”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp