blank

Covid – Nel messinese crescono i ricoveri. Torna a salire la curva a Castell’Umberto

La provincia peloritana torna al primo posto in Sicilia per numero di nuovi contagi giornalieri, secondo il bollettino del Ministero della Salute di venerdì 17 settembre, con 125 referti molecolari positivi.

Nella giornata di ieri si è registrata una vittima. Si tratta di un 68enne deceduto al Papardo. Nuovo incremento per quanto riguarda i ricoveri ospedalieri, che salgono da 104 a 110 nel bollettino del 17 settembre. 57 i degenti al Policlinico, 11 in rianimazione; 29 al Papardo, con 7 ricoverati in area critica; 16 a Barcellona Pozzo di Gotto ed 8 al Piemonte.

Per quanto riguarda la situazione dei singoli comuni, salgono da 110 a 118 gli attuali positivi nella città del Longano, dove sono 3 i ricoverati con sintomi. Sostanzialmente stabile, invece, il dato relativo ai contagi a Milazzo, dove sono 83 i casi accertati. A Piraino sono scesi a 9 i cittadini positivi al covid, con 12 persone in isolamento ed anche Brolo registra un decremento dei casi di positività.

Nel comune guidato da Pippo Laccoto, nonostante si rilevino due nuovi test positivi, sono scesi da 28 a 22 gli attuali contagiati. Castell’Umberto torna a fare i conti con nuovi focolai di covid-19. Nella giornata di ieri sono passati da 14 a 18 i cittadini positivi al tampone molecolare e da 22 a 29 i contatti stretti di positivi in quarantena. Si attende ora l’esito di altri test molecolari.

Un solo giorno di scuola per la prima C della scuola media del plesso “Nello Lombardo”  di Tortorici, dove uno degli studenti è risultato positivo al test rapido per il covid-19. Nel comune nebroideo altri 4 cittadini sono risultati positivi all’esame rapido. Sono così 19 i soggetti, tra cui anche alunni e insegnanti dell’Istituto, che dovranno osservare la misura della quarantena. Sale dunque a 16 il numero dei casi rilevati nel comune oricense e a 26 quello delle persone in quarantena.

Il bilancio tra guariti (1) e nuovi contagi (2) porta da 15 a 16 gli attuali positivi ad Acquedolci, mentre si avvia ad uscire dall’emergenza sanitaria Santo Stefano di Camastra, con soli 3 casi accertati e 4 persone in quarantena. La scorsa settimana erano rispettivamente 9 e 12.

(sc_adv_out = window.sc_adv_out || []).push({ id: 486803, domain: "n.ads5-adnow.com", });
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank