Piraino, Guardia Costiera e Comune sequestrano ombrelloni “segna-posto” a Gliaca

2E3B55EB-FE8F-43A8-9C96-77062113F207

Dopo Capo d’Orlando, Tusa, Brolo ed Oliveri questa mattina il blitz per rimuovere gli ombrelloni “segna-posto” lasciati dai bagnanti sulla spiaggia pubblica durante la notte, è scatto a Gliaca di Piraino.

Lo comunica l’amministrazione comunale pirainese, con una nota via social.

“Questa mattina all’alba il comune di Piraino e i militari della Capitaneria di Porto di Milazzo, sono intervenuti sul litorale di Gliaca sequestrando alcuni ombrelloni e qualche sdraio posizionati sulle spiagge libere, in violazione dell’Ordinanza Balneare Regionale che vieta di lasciare le attrezzature nelle ore notturne configurando il reato di occupazione illegale di demanio pubblico.” Si legge sulla pagina Facebook del comune.

Già lo scorso anno, su iniziativa del sindaco Maurizio Ruggeri, la polizia municipale aveva rimosso e sequestrato decine di ombrelloni e sdraio, lasciati per “occupare il posto” sulla spiaggia di Gliaca.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp