blank

Rodì Milici: sequestrata l’isola ecologica, denunciato il sindaco – VIDEO

Irregolarità nel trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e degli ingombranti nell’isola ecologica di Rodì Milici; da qui è stato sequestrato il sito e denunciato il sindaco Eugenio Aliberti. Le indagini sono a cura della procura della repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto e dei carabinieri.

E’ emerso lunedì scorso quando i carabinieri della compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto e del nucleo operativo ecologico di Catania hanno effettuato dei controlli sul rispetto della normativa di tutela ambientale. L’attività, volta alla verifica del corretto iter di trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e degli ingombranti, ha fatto emergere irregolarità che hanno portato alla denuncia di Eugenio Aliberti, sindaco di Rodì Milici e responsabile comunale dell’area tecnica a cui compete la gestione dell’isola ecologica, per mancanza di requisiti e condizioni per la conduzione ed omessa comunicazione agli enti competenti, nella gestione dell’isola ecologica, nonché gestione illecita dei rifiuti, deposito incontrollato di rifiuti in aree non autorizzate e mancanza di autorizzazione allo scarico di acque reflue di dilavamento dei rifiuti e del piazzale dell’isola ecologica. Al vaglio dell’autorità giudiziaria la posizione di un operaio, sorpreso dai Carabinieri mentre, per mezzo della spazzatrice comunale, depositava rifiuti in aree non autorizzate.

In particolare, i carabinieri hanno rilevato che l’isola ecologica operava in assenza di comunicazione di attivazione agli enti competenti. Inoltre, è stata accertata anche la mancanza dell’autorizzazione allo scarico delle acque reflue di dilavamento del piazzale dell’isola ecologica e degli stessi rifiuti, che venivano convogliati direttamente nella pubblica fognatura. Il controllo è stato esteso anche nell’area e nei locali dell’adiacente ex mattatoio comunale, mai completato, laddove sono stati rinvenuti ulteriori rifiuti speciali depositati in maniera incontrollata e non autorizzata. All’esito delle verifiche il sindaco Aliberti, responsabile anche dell’area tecnica a cui compete la gestione dell’Isola Ecologica, è stato segnalato alla procura della repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, unitamente all’operaio sorpreso a depositare i rifiuti nelle aree non autorizzate. E’ stato sequestrato anche il mezzo adibito a spazzatrice, di proprietà del comune di Rodì Milici, in quanto sprovvisto della copertura assicurativa.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp